Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Festeggiate le nozze del giglio

Attualità
27 gennaio 2020

Un matrimonio lungo 63 anni

di Livio Nonis
Importante traguardo a Ruda per i coniugi Tomasin, abbracciati dai parenti e dalla comunità
CONDIVIDI
32471
I coniugi Tomasin assieme alla nipote Laura durante le ultime festività natalizie
Attualità
27 gennaio 2020 di Livio Nonis Image

Il giglio è il simbolo dei 63 anni di matrimonio. Un traguardo molto importante per la vita di una coppia, che due coniugi di Ruda, Pietro Tomasin per tutti Pierinut e Maria Virginio conosciuta non solo in paese come Mariucci, hanno tagliato domenica 26 gennaio.

Negli anni '50 non c'erano le discoteche, per divertirsi c'erano le sagre paesane che facevano conoscere i giovani di allora, si ballava il liscio e Pierinut e Mariucci, che amavano ballare, si sono conosciuti proprio in una di quelle sagre. E tra un valzer, una mazurca e una polca, tra un ballo e l'altro è iniziato il loro rapporto prima di amicizia e poi di amore.

Il 26 gennaio 1957 a Udine, nella chiesa della Madonna delle Grazie, si son detti il fatidico “Sì”. Senza attendere molto, da questo matrimonio sono nati due splendidi bambini, Orietta nel 1957 e Luigi nel 1958, e dopo un po' di anni sono arrivati anche i due nipoti, Luca e Laura.

Nonno Pierinut, nato a Tapogliano nel gennaio del '28, nella sua vita ha fatto il contadino e il falegname, da suo padre ha imparato l'arte del norcino e per parecchi anni ha praticato questa antica tradizione per le famiglie del paese, mentre nonna Mariucci, nata a Sevegliano, ha fatto per qualche anno la contadina per poi dedicarsi anima e corpo alla famiglia.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Da 30 anni, dopo aver peregrinato tra Aiello del Friuli e Romans d’Isonzo, si sono stabiliti a Ruda dove sono molto conosciuti. In questo momento di felicità tutta la famiglia, figli, nipoti e amici, si sono stretti a loro abbracciando virtualmente i due sposini che, vista l'età avanzata devono stare attenti a non esagerare con i festeggiamenti, ma hanno gioito nel sentire il calore dell’affetto di tutti e ne sono visibilmente compiaciuti.

Commenti (0)
Comment