Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Diciottesima edizione del progetto

Turismo
16 dicembre 2019

Dai sassi l'anima della Natività

di Livio Nonis
A Tapogliano torna il presente realizzato da Carla Peras e dai suoi collaboratori. Iniziativa benefica che ha raccolto finora 17 mila euro per il CRO di Aviano
CONDIVIDI
31987
(ph. L. Nonis)
Turismo
16 dicembre 2019 di Livio Nonis Image

Diciottesima edizione del Presepio “Naif” dipinto sui sassi, ideato dall'artista Carla Peras, che nel 2001 volle realizzare un piccolo presepe colorando dei sassi del fiume Torre, e allestito nella Chiesa di Santa Margherita a Tapogliano. Una idea che negli anni è andata sviluppandosi, tanto che ora ci vogliono un paio di mesi, con giornate piene, per realizzare questa mastodontica rappresentazione della Natività.

Negli anni si sono realizzate numerose “opere” di ampliamento, da laghetti, fiumi con acqua corrente, voci di sottofondo, il gallo che canta all'alba, una mamma che canta una ninna nanna e il pianto di un bambino appena nato...

Le novità di quest'anno, oltre a un nuovo panorama, sono il proliferare di contadini e contadine, il fumo che esce da una camino e la nebbiolina che sale dal laghetto: tutte innovazioni realizzate da Carla e dai suoi collaboratori, assieme alla Protezione civile del paese.

Il visitatore potrà ammirare anche le creazioni degli scorsi anni come la Natività, i Re Magi con i cammelli, che quest’anno saranno accompagnati anche da un elefante.

Tutte le offerte che il visitatore vorrà lasciare saranno devolute interamente (non vengono trattenute neppure le spese vive di realizzazione) alla "Casa via di Natale di Aviano". In questi anni con la generosità delle persone si è potuto ricavare e consegnare ai dirigenti ad Aviano la cifra di 17.000 euro.

L'inaugurazione del Presepio di Sassi di Carla Peras si terrà, come ormai di consuetudine la domenica precedente al Natale, il 22 dicembre, subito dopo la messa delle ore 9.45, che sarà officiata dal parroco don Franco Gismano. Seguirà la processione che partirà dalla chiesa di San Martino e arriverà alla chiesetta di Santa Margherita; alle 11 circa, dopo i discorsi di rito, il taglio virtuale del nastro e l’apertura al pubblico.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il presepio rimarrà aperto fino a domenica 11 gennaio 2020 con i seguenti orari: feriali: 15-19, festivi 11-13/15-19.

Commenti (0)
Comment