Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Ventisettesima edizione dell'evento benefico

Attualità
14 ottobre 2019

Ruda, mille lumini per la Lucciolata

di Livio Nonis
La raccolta fondi in favore della Via di Natale, caratterizzata anche da una iniziativa di riciclo
CONDIVIDI
31372
(ph. L. Nonis)
Attualità
14 ottobre 2019 di Livio Nonis Image

Sabato 12 ottobre si è svolta a Ruda la ventisettesima edizione della Lucciolata, manifestazione il cui ricavato è destinato alla gestione della Casa Via di Natale Franco Gallini di Aviano che ha lo scopo di aiutare gli ammalati a curarsi, a guarire e anche a morire con dignità.

Alcune particolarità hanno contraddistinto quest'anno il “pre-camminata” e la passeggiata notturna. Nel programma della giornata c’erano anche le bancarelle di ciclamini a: Ruda, in Piazza Libertà; San Nicolò, piazzale ricevitoria; Perteole, piazzale della chiesa e via Mazzini; Saciletto e Mortesins di fronte alla chiesa. Sono stati messi in vendita quasi 500 vasi di ciclamini e violette e già alle 11.30 era tutto sold-out. Anche il coro Multifariam si è dato da fare: nel reparto culinario ha gestito il chiosco di dolci, grazie al contributo fattivo delle famiglie coinvolte. 

Alle ore 19 è partito il servizio di navetta dalle piazze di Perteole, Mortesins, San Nicolò e Saciletto, da dove i “camminatori” sono stati portati a Ruda. La partenza è stata data alle 20, con la novità di 1.000 lumini disposti lungo i tre chilometri del percorso, da Piazza Libertà a Ruda al prefabbricato presso l’area sportiva in via Volontari della Libertà a Perteole. Mille lumini che non sono acquistati, bensì riciclati dai volontari dell'Associazione “Chei dai Taps” che hanno sistemato un contenitore nei pressi di ogni cimitero di Ruda (Ruda paese, Perteole e Saciletto) dove i lumini esauriti sono stati depositati e quindi sono stati ripuliti, risistemati, tagliati e inserita la cialda, per poi illuminare tutto il percorso.

Un percorso monitorato dalla locale Protezione Civile mentre il Gruppo Alpini di Ruda, dopo i discorsi delle autorità, ha distribuito il “rancio” per tutti.

A questo momento solidale hanno collaborato anche l'A.D.O, l'A.F.D.S. e tutte le Associazioni della località e moltissimi privati cittadini. Tutto il ricavato verrà devoluto all’associazione Via di Natale.

Commenti (0)
Comment