Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Premiate ex aequo due tesi

Attualità
11 ottobre 2019

Sicurezza sul lavoro, assegnato a Udine il Premio Lombardi

di redazione (fonte Uniud)
Ai vincitori Michela Borgna e Gianluigi Pezzini assegnati 2.000 euro in memoria del magistrato che visse e operò tra Trieste e nel capoluogo friulano
CONDIVIDI
31350
Foto di gruppo con sponsor e rettore
Attualità
11 ottobre 2019 di redazione (fonte Uniud)

 

Michela Borgna con una tesi sul caso Ilva e Gianluigi Pezzini con una tesi sull'obbligazione di sicurezza nella Gig Economy sono i vincitori ex aequo della nona edizione del premio di Laurea “Giuseppe Lombardi”, istituito in ricordo del magistrato Giuseppe Lombardi, scomparso nove anni fa, che operò a Udine e Trieste, e consegnato oggi a Udine nell'aula intitolata a Marzio Strassoldo nel Polo economico e giuridico.

Lo ha deciso la commissione composta dalla professoressa Marina Brollo, ordinaria di Diritto del Lavoro all'Università di Udine e prima presidente nazionale donna dell'Associazione Italiana di Diritto del Lavoro e della Sicurezza Sociale, dalla professoressa Valeria Filì, docente all'ateneo friulano, e dalla presidente Angelica Di Silvestre, Giudice presso il Tribunale di Udine, Sezione penale.

Michela Borgna, nata a Trieste il 24 luglio 1992 e laureatasi in Giurisprudenza all’Università di Udine il 26.10.2018, si è aggiudicata il premio con la tesi di laurea magistrale intitolata «Il difficile bilanciamento tra la tutela della salute e la tutela del (posto di) lavoro. Il caso Ilva», (relatrice prof. Valeria Filì), mentre Gianluigi Pezzini, che è nato a Genova il 10 luglio 1994, si è laureato in Giurisprudenza all'Università di Udine il 16 aprile 2019 e successivamente ha vinto la borsa di dottorato di ricerca in scienze giuridiche presso lo stesso ateneo, ha vinto per la tesi di laurea magistrale intitolata «L’obbligazione di sicurezza nella Gig Economy» (relatrice prof. Anna Zilli).

Il riconoscimento, del valore di 2.000 euro, è riservato a laureati/e dell’Università di Udine, che promuove l’iniziativa assieme a famiglia e amici del magistrato, ed è stato consegnato da un rappresentante dell'azienda Pettarini Italian Components - since 1957, sponsor del premio 2019.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il premio è dedicato alla memoria di Giuseppe Lombardi, morto nel 2010 a 51 anni, che si è occupato, in particolare, di reati connessi alle violazioni in materia di sicurezza sul lavoro, infortuni e malattie professionali. Ha inoltre collaborato con l’Università di Udine come docente di un corso di perfezionamento sulla prevenzione e protezione dai rischi professionali. Lombardi è stato sostituto procuratore della Repubblica presso la Pretura e poi presso il Tribunale di Udine, quindi giudice dello stesso Tribunale e in quello di Trieste.

Commenti (0)
Comment