Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Assoluti di ginnastica artistica a Meda

Sport
17 settembre 2019

Magliocchetti portabandiera FVG ai Campionati italiani

di redazione (fonte ASU)
L’atleta dell’Asu è stato l’unico ginnasta regionale della selezione maschile chiamato dal direttore tecnico nazionale
CONDIVIDI
31069
Magliocchetti in gara
Sport
17 settembre 2019 di redazione (fonte ASU)

Si sono conclusi a Meda i Campionati Italiani Assoluti di ginnastica artistica. A rappresentare il Friuli Venezia Giulia per il settore della maschile c’era Carlo Magliocchetti. L’atleta diciassettenne, che veste la divisa dell’Associazione Sportiva Udinese, è stato l’unico ginnasta (per la Gam), in tutta la regione, chiamato dal direttore tecnico nazionale per l’appuntamento.

«Siamo orgogliosi di Carlo, che per la prima volta – ha sottolineato Umberto Meroni, vicepresidente di Asu - ha portato i colori della società in questa gara riservata ai migliori atleti italiani». Magliocchetti non solo è stato il primo atleta della Gam di Asu a partecipare al Campionato Nazionale Assoluto, ma è anche riuscito a ottenere il pass per la finale nella competizione che può essere considerata, a tutti gli effetti, la più importante gara individuale nel panorama italiano.

LA GARA - Magliocchetti, impegnato nel volteggio, ha da subito mostrato il carattere. «Sabato si è messo alla prova con due salti complicati, entrambi ben eseguiti, arrivando con un solo passo sull'arrivo e raggiungendo un punteggio di 13,800», hanno spiegato i tecnici Valerij Sosnin e Francesco Braidot.

Dal quarto posto del primo giorno, il ginnasta bianconero è sceso di due posizioni domenica, nella finale a otto: «Il giorno seguente, complice anche la tensione, è stato un po’ impreciso nel primo salto (Yurchenko con due avvitamenti e mezzo), avendo fatto alcuni errori nella fase di arrivo. Ha però recuperato nel secondo, eseguito senza indecisioni. Si quindi è classificato in sesta posizione con 13,625 punti», ha precisato Sosnin.

«La ristrutturazione tecnica di una sezione così importante per la nostra storica società – ha spiegato Meroni – sta cominciando a dare i suoi frutti. Il progresso tecnico che Carlo sta ottenendo, insieme a tutti i suoi compagni di squadra, ci fa capire che la strada intrapresa è quella giusta e che la direzione tecnica di Valerij Sosnin (tecnico che negli anni passati ha allenato la squadra di Salerno arrivando a vincere il campionato di serie A1) è un progetto che ci porterà senz’altro grandi gratificazioni».

Commenti (0)
Comment