Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Dal 17 al 20 agosto

Attualità
08 agosto 2019

La Palinuro approda a Monfalcone

di redazione (fonte Comune di Monfalcone)
Per quattro giorni la nave scuola della Marina Militare sarà ormeggiata a Portorosega per far salire a bordo i visitatori
CONDIVIDI
30666
La nave Palinuro
Attualità
08 agosto 2019 di redazione (fonte Comune di Monfalcone)

La nave scuola “Palinuro” sarà ospite della città di Monfalcone, dal 17 al 20 agosto, grazie alla collaborazione tra Amministrazione comunale, Capitaneria di Porto, Guardia Costiera e  Protezione Civile

«La nave Palinuro – afferma il sindaco Anna Maria Cisint – è il simbolo della Marina Militare: custodisce i valori più importanti come la divisa, la tradizione, la conoscenza del mare, la cura della nave, il lavoro di squadra e la vita a bordo di un veliero. All’interno della nave scuola si formano i Sottufficiali della Marina Militare, uomini preziosi per il nostro Paese, che si sacrificano e si dedicano alla sicurezza in mare».

Il Palinuro è una “Nave Goletta”. Il termine indica che la nave è armata con tre alberi di cui quello prodiero, detto trinchetto, è armato con vele quadre, mentre gli alberi di maestra e di mezzana sono armati con vele di taglio (rande, frecce e vele di strallo). A questi alberi si aggiunge il bompresso, un quarto albero che sporge quasi orizzontalmente dall’estremità prodiera, anch’esso armato con vele di taglio (fiocchi). La superficie velica complessiva è di circa 1.000 mq., distribuiti su quindici vele. L'altezza degli alberi sul livello del mare è di 35 metri per il trinchetto, 34,5 metri per la maestra e di 30 metri per l’albero di mezzana.

Lo scafo, così come gli alberi, è in acciaio chiodato ed è suddiviso in tre ponti. Sotto il ponte principale (detto di coperta) sono ubicati i locali di vita dell’equipaggio e degli Allievi, mentre sopra sono collocate le sovrastrutture del castello prodiero e del cassero poppiero. Sul cassero, all’estrema poppa, è situata la Plancia di Comando, invece al suo interno sono ubicati gli alloggi e i locali di vita degli Ufficiali e dei Sottufficiali, la cucina e il forno.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«È un immenso onore, per il Comune di Monfalcone, accogliere la nave scuola "Palinuro" della Marina Militare Italiana. L'ormeggio in città di una simile eccellenza si colloca tra le strategie di rilancio del territorio che questa amministrazione persegue. Accogliere e organizzare la presenza della nave Palinuro a Monfalcone diventa una straordinaria opportunità di polarizzare l'attenzione di visitatori, appassionati e semplici curiosi, oltre che sulla stupenda Goletta, anche sulle eccellenze locali come il Museo della Cantieristica di Panzano, la nostra amata Rocca e il centro storico tramite un servizio di autobus dedicato», dichiara l’assessore comunale alla Cultura, Luca Fasan.

In collegamento con l'iniziativa, i visitatori avranno la possibilità di effettuare un giro turistico in città con un servizio autobus dedicato, per raggiungere anche la Rocca e il Museo della Cantieristica di Panzano che, per l'occasione, effettuerà l'apertura straordinaria e proporrà un calendario di visite guidate nelle giornate di lunedì 19 e martedì 20 agosto.

La nave scuola “Palinuro” della Marina Militare italiana sarà ormeggiata a Monfalcone a  Portorosega presso l’accosto 1 e potrà essere visitata con i seguenti orari: sabato dalle ore 16 alle 19, domenica e lunedì dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19. 

Nella giornata di lunedì, in particolare, sono previste le visite protocollari delle autorità civili e militari, nonché l’organizzazione di una conferenza stampa (alle ore 15).

Per l’occasione, la Conferenza dei servizi e il Comitato di sicurezza portuale del Porto di Monfalcone hanno deliberato la riapertura del vecchio varco di accesso al porto, che verrà appositamente recintato e presidiato.

Commenti (0)
Comment