Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Succede a Claudio Cressati

Attualità
11 luglio 2019

Confagricoltura Fvg: Philip Thurn Valsassina nuovo presidente

di redazione (fonte Confagricoltura Fvg)
Sostenibilità, ripensamento dell’Ersa e nuovo Psr sono le priorità del nuovo direttivo. Ecco tutti i componenti
CONDIVIDI
30381
Da sinistra Philip Thurn Valsassina e Claudio Cressati
Attualità
11 luglio 2019 di redazione (fonte Confagricoltura Fvg)

Il Consiglio di amministrazione di Confagricoltura Fvg, all’unanimità, ha eletto Philip Thurn Valsassina come nuovo presidente. Succede a Claudio Cressati e durerà in carica tre anni. Imprenditore agricolo a Ziracco di Remanzacco, dove gestisce un’azienda familiare con 150 ettari investiti a seminativo, 41 anni, laureato in Economia delle istituzioni e dei mercati finanziari all’Università Bocconi di Milano, Thurn Valsassina dal 2001 è impegnato in Confagricoltura a vari livelli di responsabilità: nell’associazione giovanile, in quella provinciale di Udine e in quella regionale. È anche vice presidente della cooperativa cerealicola “Torre Natisone” e membro della Deputazione del Consorzio di bonifica Pianura Isontina.

«L’agricoltura di oggi – afferma il neo presidente – e, soprattutto, quella di domani, si confrontano con varie sfide. La necessità di una grande attenzione verso la sostenibilità, in primis, che deve reggersi sui tre pilastri del rispetto ambientale, dell’accettabilità sociale, ma anche del risultato economico positivo per i coltivatori. Certamente dovremo fare in modo che gli imprenditori agricoli siano sempre più pronti a conoscere e utilizzare tecniche e tecnologie dell’agricoltura di precisione. Su questo percorso, non può mancare la vicinanza con gli istituti sperimentali e di ricerca (penso, a esempio, all’Ersa che necessita di un profondo ripensamento) e di una burocrazia a km zero. Penso, infine, che sia necessario crescere nel confronto e nel dialogo tra associazioni e tra le stesse e le istituzioni, soprattutto in vista della predisposizione del nuovo Psr che deve essere dibattuto e scritto da professionisti per i professionisti delle coltivazioni e degli allevamenti».

 

 

 

 

 

 

 

 

 

A coadiuvare il lavoro di Thurn Valsassina ci saranno i consiglieri: Claudio Cressati e Nicolò Panciera di Zoppola (vicepresidenti); Cristina Cigolotti Kristalnigg, Carlo Comis, Carlo Ferrato di Sbrojavacca, Giovanni Giavedoni, Gian Riccardo Napolitano, Tommaso Pace Perusini di Strassoldo, Piergiovanni Pistoni, Michelangelo Tombacco, Carlantonio Turco e Daniele Vendrame

Commenti (0)
Comment