Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Sabato 18 maggio

Turismo
14 maggio 2019

Con il treno storico alla scoperta di Pordenone

di redazione (fonte Comune di Pordenone)
Da Trieste, Gorizia, Monfalcone e Udine si potrà raggiungere la città sul Noncello su carrozze degli anni venti. Previsti percorsi storici, culturali e naturalistici
CONDIVIDI
29581
Turismo
14 maggio 2019 di redazione (fonte Comune di Pordenone)

Sabato 18 maggio ci sarà la possibilità di scoprire le meraviglie storico, culturali e naturalistiche della città di Pordenone, con il treno storico a vapore con carrozze degli anni Venti “Centoporte”, nell’ambito del programma dei treni storici realizzati da Fondazione Fs e Regione Friuli Venezia Giulia.

“Il turismo slow  che caratterizza l'iniziativa dei Treni storici – ha affermato l'assessore Guglielmina Cucci alla presentazione dell’iniziativa a Trieste – corrisponde alla nostra idea di turismo per la città e il territorio contermini al quale stiamo lavorando in sinergia con tutti i portatori di interesse. Per questo abbiamo aderito con entusiasmo e siamo pronti a sfidare il maltempo in agguato con una proposta molto ricca e diversificata. I viaggiatori infatti non solo avranno un programma di visite dedicato, ma troveranno in più anche le iniziative della manifestazione #Pordenoneviaggia”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I viaggiatori che saliranno alle stazioni di Trieste (8.30), Monfalcone (9.26), Gorizia (10.04) e Udine (10.50) a Pordenone troveranno un programma di visite a loro dedicato con possibilità di scegliere diverse attività. Durante il viaggio in treno verranno date informazioni e approfondimenti di storia, tecnica e cultura ferroviaria da parte di componenti dell’Associazione Museo-Stazione Trieste Campo Marzio, mentre l’intrattenimento musicale itinerante sarà a cura di Pablo Despeyroux, chitarra e Piero Cozzi, sax, che proporranno musica spagnola e brasiliana, tango e temi Manouche

Dopo l'accoglienza in stazione con un’esibizione della scuola di Tango Argentino Alma Negra Tango Club diretta da Chiara Del Savio, i viaggiatori potranno gustare un aperitivo/degustazione nel Chiostro dell’ex Convento S. Francesco. Anche qui la musica farà da cornice con il blues di Noiduo (Alberto Celia & Martina Dal Cin).

Rimanendo in tema di sapori dalle 13 alle 14 si potranno gustare le proposte Street Food – specialità provenienti da diverse parti del mondo – al Parco IV Novembre oppure scegliere fra i locali cittadini convenzionati che, esibendo il biglietto di viaggio, proporranno una scontistica dedicata.
Alle 14 avranno inizio le visite guidate al Teatro comunale Giuseppe Verdi o al Museo civico d’Arte con sede a palazzo Ricchieri.
Dalle 15 alle 16/16.15, con partenza dalla Loggia del Municipio, ci sarà una visita guidata alla città in collaborazione con Rotary Pordenone.
Dalle 16 alle 17.15 si potrà visitare la mostra Femmes 1900 in Galleria Harry Bertoia (con ingresso ridotto a 5 euro) dedicata alla donna nell’Art Nouveau. 
Chi lo desidera potrà usufruire anche degli appuntamenti organizzati da #pordenoneviaggia, come la visita naturalistica negli ambiti verdi del Noncello con l’asino Fiocco (una vera celebrità) e le escursioni sul fiume. 

E per chi sceglierà lo shopping i negozi convenzionati con la Fiera (elenco consultabile su www.sviluppoeterritorio.it) offriranno le stesse agevolazioni anche ai viaggiatori del treno storico. Tutte le informazioni dettagliate sono reperibili sul sito del Comune di Pordenone e sul sito Fondazione Fs.

Commenti (0)
Comment