Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Nel quadro del “Progetto Tutor per l’Alternanza”

Attualità
16 aprile 2019

Turismo ed enogastronomia, Monfalcone forma nuove professionalità

di redazione (fonte Confcommercio Gorizia)
Siglato a Gorizia il Protocollo tra Confcommercio e l'ISIS Pertini per potenziare competenze trasversali e orientamento degli studenti
CONDIVIDI
29310
Anna Russo e Gianluca Madriz
Attualità
16 aprile 2019 di redazione (fonte Confcommercio Gorizia)

Confcommercio Gorizia e l’Istituto d’Istruzione Superiore “Sandro Pertini” di Monfalcone hanno sottoscritto un Protocollo di collaborazione a fini formativi e per l’effettuazione di percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento. L’intesa è stata raggiunta con il supporto del team del “Progetto Tutor per l’Alternanza” di Anpal Servizi (Agenzia Nazionale per le Politiche attive del Lavoro).

 

 

 

 

 

 

 

 

L’accordo è finalizzato a recepire i fabbisogni delle imprese per favorire il confronto con i curricula scolastici degli studenti, e quindi a personalizzare e ad agevolare le attività di alternanza scuola-lavoro, promuovendo la conoscenza del tessuto imprenditoriale da parte dei ragazzi e degli insegnanti, per costruire proposte di formazione e alternanza proficue ed efficaci.

Gli indirizzi dell’istituto interessati dal protocollo sono in particolare quello professionale servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera e quello tecnico-turismo.

Il protocollo si basa sulla consapevolezza dei partner della necessità che il sistema imprenditoriale, gli istituti scolastici e il mondo della formazione, dialoghino e collaborino fattivamente per promuovere lo sviluppo economico e occupazionale del territorio. In particolare è fondamentale un apporto reciproco per identificare e costruire nuove competenze professionali e imprenditoriali, incrociare la domanda e l’offerta del lavoro, co-progettare e gestire l’alternanza e le politiche di transizione quale opportunità formativa, non soltanto per gli studenti, ma anche per i docenti, le imprese ospitanti e i tutor aziendali.
Gli obiettivi condivisi nel protocollo includono in particolare l’ampliamento della rete territoriale di soggetti coinvolti nella costruzione di figure professionali formate per favorire l’identità distintiva del territorio, in una catena di valore che sfrutti in chiave turistica e enogastronomica le risorse locali; una relazione agevolata tra tutti gli attori (tutor, docenti, studenti) coinvolti nella progettazione, gestione e valutazione dei possibili percorsi di alternanza; una vera e propria co-progettazione dei “Percorsi per le Competenze Trasversali e per l'Orientamento” (PCTO) da proporre alle aziende associate al fine di coinvolgerle nella realizzazione e a supporto degli stessi, con maggiori garanzie di riscontri positivi sia in termini di disponibilità all’inserimento in fase formativa, sia di possibile futuro inserimento lavorativo.

Il protocollo offre insomma un terreno privilegiato e non teorico per creare opportunità di dialogo e aggiornamento per gli studenti, per i docenti e per gli imprenditori coinvolti, con l’attesa di positive ricadute pratiche nell’allineamento tra le competenze richieste dal mercato e quelle garantite dalla scuola.

«Ringraziamo Anpal – afferma il presidente di Confcommercio Gorizia Gianluca Madriz –per aver creato i presupposti di questo accordo perché è una risposta diretta a sollecitazioni reali che sono arrivate dal comparto. Solo grazie ad un contatto diretto con le imprese locali la scuola può avere un quadro completo e aggiornato sulle competenze tecnico/professionali realmente richieste dal mercato del lavoro. E con questo strumento le imprese potranno partecipare attivamente alla co-progettazione dei PCTO. La reciproca conoscenza tra scuola, azienda e studenti potrà favorire il “matching” occupazionale alla fine del percorso scolastico, con positive ricadute sulla qualità dell’offerta nella nostra filiera turistica».

«La stipula del protocollo – conferma la dirigente scolastica del Pertini, Anna Russo – suggella l'impegno reciproco ad una fattiva collaborazione e coprogettazione tra il sistema imprenditoriale locale di settore e gli indirizzi di studio tecnico turismo e professionale in servizi per l'enogastronomia e l'ospitalità alberghiera dell'Istituto "Pertini". Costruire percorsi formativi condivisi di qualità per l'acquisizione di competenze trasversali e l'orientamento favorirà sia l'identità distintiva territoriale sia l'inserimento proficuo nel mondo del lavoro degli studenti».

I partner hanno reso immediatamente operativo il protocollo, e il primo incontro di allineamento con le reali esigenze ed eventuali criticità percepite dagli operatori rispetto alle attuali interazioni nel quadro dei percorsi effettuati è in programma il prossimo 30 maggio presso la sede di Confcommercio Gorizia.

Commenti (0)
Comment