Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Ricevuto ufficialmente in municipio

Sport
08 aprile 2019

Tennistavolo, Trieste plaude Matteo Parenzan

di redazione (fonte Comune di Trieste)
Il quindicenne paralimpico, il più giovane a livello internazionale e campione italiano assoluto in classe 6, fa parte del progetto Tokyo 2020
CONDIVIDI
29161
Matteo Parenz in municipio assieme alla mamma Valentina
Sport
08 aprile 2019 di redazione (fonte Comune di Trieste)

Il giovane atleta triestino paralimpico di tennistavolo, Matteo Parenzan, campione italiano assoluto in Classe 6, assieme alla mamma Valentina, è stato ricevuto in municipio dal sindaco di Trieste che gli ha rivolto vivo apprezzamento ed elogio per gli ottimi risultati raggiunti in una carriera agonistico-sportiva costellata di successi a livello internazionale.

15 anni, una passione per il tennistavolo che lo ha conquistato dall’età di 9 anni iniziando l’attività agonistica con la società Kras di Sgonico, Matteo frequenta la prima superiore al Liceo di Scienze Umane G. Carducci.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

“Grazie al sostegno della mia famiglia, della società e al calore dei miei compagni e insegnanti, ho potuto dare il massimo nel raggiungimento dei miei obiettivi confermandomi come atleta più giovane a livello internazionale e campione italiano assoluto in classe 6 nel 2018 e poi nel 2019 con la medaglia d’oro a squadre al torneo di Ostrava in Costa Brava in Spagna. Continuerò con impegno sempre cercando di ottenere i migliori risultati e sperando in futuro di riuscire a lavorare in questo campo”.

Brillanti fin dall’inizio i riconoscimenti agonistici che hanno contraddistinto il suo percorso in ambito sportivo: nel 2014 entra a far parte della Nazionale paralimpica e nel 2015 conquista il bronzo individuale a Varazdin, in Croazia, al primo campionato europeo giovanile. Nel 2017 colleziona il bronzo al torneo internazionale di Lignano e agli europei di Genova.

A maggio di quest’anno parteciperà al torneo internazionale di Lasko in Slovenia, in giugno agli Europei giovanili in Finlandia e a settembre agli Europei assoluti in Svezia.

Inoltre fa parte del progetto Tokyo 2020 e partecipa a tutti gli stage della nazionale paralimpica.

Commenti (0)
Comment