Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Primo posto assoluto nella stagione 2018

Sport
20 marzo 2019

Trieste Pugilato al top in FVG

di redazione (fonte Trieste Pugilato)
Prestigioso riconoscimento per il team diretto da Roberto Battimelli. Intanto nuova convocazione in azzurro per Matthias Zdrinca
CONDIVIDI
28855
Gli agonisti di Trieste Pugilato (ph. Erika Burolo)
Sport
20 marzo 2019 di redazione (fonte Trieste Pugilato)

L’A.S.D. Club Sportivo Trieste Pugilato festeggia il primo posto assoluto tra le società regionali al termine dell’annata agonistica 2018.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il risultato è stato comunicato al presidente onorario Roberto Battimelli, responsabile tecnico del sodalizio fondato da papà Enzo, direttamente dai vertici della Federazione Pugilistica Italiana – Comitato Regionale del Friuli Venezia Giulia.

Nella stessa circostanza, è emerso anche un 45mo posto a livello nazionale su un lotto complessivo di oltre 800 società iscritte alla FPI e, di conseguenza, affiliate al CONI.

Le graduatorie vengono stilate in base a una serie di elementi che vanno dai risultati agonistici conseguiti dai singoli atleti fino alle riunioni organizzate, dal numero di iscritti fino alle eventuali attività educative collaterali (comprese quelle contro il bullismo e la violenza sulle donne, al fianco di alcune realtà di categoria).

Peso specifico ha avuto anche la stima degli ospiti illustri portati sotto il tetto del Palasport ‘Giorgio Calza’ di Chiarbola nel corso delle recenti annate, soprattutto in occasione del ‘Memorial Enzo Battimelli’, grazie anche alla confermata collaborazione tra il sodalizio organizzatore, CONIFPIPromoTurismoFVGRegione Friuli Venezia Giulia e Comune di Trieste. Non è infatti passata inosservata, quale ulteriore fiore all’occhiello per il sodalizio alabardato, la fiducia concessa da figure di spicco dell’intero movimento come il campione olimpico e iridato Maurizio Stecca, l’ex azzurro e beniamino di casa Biagio Chianese, il già campione mondiale ed europeo Stefano Zoff, nonché un altro olimpionico come Francesco Damiani, protagonista dell’ultima edizione del memorial.

In coda, ma non ultima in ordine di importanza, anche la consegna del ‘Premio Enzo Battimelli 2018’ a Nino Benvenuti nel corso di una cerimonia ospitata nella cornice del Caffè degli Specchi in piazza dell’Unità d’Italia a Trieste.

“Una stagione chiusa alla grande – commenta Roberto Battimelli – che ci lascia particolarmente soddisfatti, ma anche determinati a migliorarci ulteriormente nel corso dei mesi a venire. Non a caso le attività sono già avviate da settimane ed è già tutto pronto anche per i primi appuntamenti a livello organizzativo”.

Nel frattempo nella palestra di via Visinada 3 prosegue la preparazione dei pupilli di Roberto Battimelli che, insieme al fratello Paolo e al suo staff tecnico (il maestro benemerito Nevio CarbiFabio Taucer, Daniel Zdrinca e Silvano Parovel), il 7 aprile prossimo saliranno sul ring amico di Chiarbola per difendere i colori cittadini in occasione del primo evento del 2019 organizzato dall’A.S.D. Club Sportivo Trieste Pugilato: il ‘2. Memorial Stelio Slaico’, dedicato alla figura del segretario storico della società triestina e quest’anno abbinato ai Campionati Regionali Elite 2. serie.

Dieci match di boxe olimpica, arricchiti da un ulteriore blocco di match Elite 1. serie che vedranno impegnati atleti locali come Andrea Crevatin (Elite, 81 kg), Borisav Bogdan Pajkic (Elite, 75 kg) e il nuovo arrivato Luca Chiancone (Elite, 69 kg).

Grande assente della riunione sarà invece Matthias Zdrinca (Youth, 81 kg, figlio d’arte già due titoli tricolori in bacheca), convocato dal tecnico della Nazionale Giulio Coletta per un raduno collegiale a Roma in vista del ‘Torneo Internazionale Emil Jechev’ che si svolgerà in Bulgaria dal 31 marzo al 6 aprile.

Dal 30 maggio al 1. giugno, inoltre, il Palasport ‘Giorgio Calza’ rinnoverà anche l’appuntamento con la boxe internazionale di alto livello grazie al Dual Match tra Italia e India, fondamentale per determinare i componenti della selezione azzurra che il mese successivo difenderanno il tricolore in occasione dei Giochi del Mediterraneo e, quindi, anche dei Campionati del Mondo che qualificheranno i migliori del lotto ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020.

Uscendo infine dal settore puramente agonistico, motivo di orgoglio per la società è costituito anche dal costante impegno in tutti i settori previsti dalle attività federali. A partire dai criterium regionali (caratterizzati da prove di coordinazione motoria, azioni di sparring e prove di vario tipo, tutto in totale sicurezza e senza alcun contatto) ai quali partecipano i numerosi allievi più giovani. Senza dimenticare l’esordio di Lorenzo Radosicnella categoria Schoolboy 37 kg e il tutto esaurito fatto registrare dai corsi amatoriali.

“Grazie a questo ampio bacino – spiega Battimelli – il gruppo degli agonisti diventa sempre più ampio e, anche per questo motivo, auspichiamo di poter ottenere nei prossimi anni una palestra dove poter esercitare tutti i giorni della settimana”.

Commenti (0)
Comment