Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Presentata "Note in Castello"

Cultura e Spettacolo
05 marzo 2019

La primavera di Udine a ritmo di musica

di redazione (fonte ERT FVG)
Cinque concerti in programma per la rassegna cameristica. Ecco tutti gli artisti attesi
CONDIVIDI
28679
Karl Leister e Luisa Sello (ph. Alice Durigatto)
Cultura e Spettacolo
05 marzo 2019 di redazione (fonte ERT FVG)

Compie due anni Note in Castello, il ciclo di concerti “in attesa della primavera” promosso dall’Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia e dal Comune di Udine nel Salone del Parlamento del Castello. La rassegna, che quest’anno passa da quattro a cinque appuntamenti, ha per protagoniste eccellenze della musica regionale, nazionale e internazionale. Il programma dei concerti è stato presentato stamattina a Palazzo Morpurgo dall’assessore alla Cultura del Comune di Udine, Fabrizio Cigolot, dal presidente dell’ERT, Sergio Cuzzi, e dal direttore Renato Manzoni.

Come accaduto nella prima edizione, i Civici Musei cittadini, oltre a ospitare l’evento, sono stati coinvolti nell’iniziativa selezionando l’immagine simbolo di Note in Castello. La continuità del progetto si riverbera anche nella scelta del quadro, quest’anno nuovamente opera dell’artista sandanielese Giorgio Monsuro: dopo L’Aurora che accompagnò i concerti 2018, nel 2019 sarà la volta del Meriggio, seconda opera del ciclo di quattro dipinti seicenteschi che alludono alle quattro parti del giorno, alle quattro fasi della vita dell’uomo e alle quattro stagioni.  Come il precedente, anche Meriggio è conservato nella Galleria d’Arte antica di Udine.

Il primo dei cinque concerti in programma sarà anche l’unico presentato la sera. Sabato 16 marzo alle 18, la prestigiosa Nuova Orchestra da Camera Ferruccio Busoni, diretta dal Maestro Massimo Belli, si esibirà su programma musicale che mette assieme variazioni per violino, violoncello e archi di opere quali Traviata e Carmen, brani di Grieg e Arensky, per concludersi con i Canti Finlandesi di Ferruccio Busoni rivisitati dal compositore triestino Marco Sofianopulo. Assieme ai tredici Maestri dell’Orchestra Busoni si esibiranno Lucio Degani al violino e Francesco Ferrarini al violoncello.  

Il secondo appuntamento, domenica 24 marzo, ristabilisce il consueto orario di inizio delle 11. L’Orchestra Giovanile Filarmonici Friulani, diretta dal Maestro Alessio Venier e accompagnata dal soprano Laura Ulloa e dal baritono Domenico Balzani, presenterà il Galà di Opera Italiana. Nel programma, tra gli altri, si potranno ascoltare l’Ouverture del Barbiere di Siviglia di Rossini, brani dal Don Pasquale di Donizetti, dal Don Giovanni di Mozart, da Cavalleria Rusticana di Mascagni e da Gianni Schicchi di Giacomo Puccini.

Domenica 31 marzo il clarinettista Karl Leister, già primo clarinetto dei Berliner Philharmoniker con von Karajan, presenterà un programma cameristico intitolato Nella musica, il canto. Il maestro tedesco ha voluto con sé sul palco la flautista Luisa Sello per un programma che spazia dalle Romanze di Schubert alla Tarantella di Saint-Saëns, dall’intermezzo lirico di Lachner alle arie operistiche di Spohr. Completa il trio la pianista Aurora Sabia.

L’appuntamento di domenica 7 aprile sarà un omaggio a Pierluigi Cappello. Al centro delle cose è il titolo del concerto che vedrà impegnata Elsa Martin e il pianista Stefano Battaglia che hanno musicato alcune delle liriche del poeta di Chiusaforte. “La musica – spiega Elsa Martin – è l’arte privilegiata per osare un dialogo con la parola di Cappello, perché la loro mimesi sonora possiede le stesse proprietà narrative del poeta di Chiusaforte”.

La seconda edizione di Note in Castello si chiuderà domenica 14 aprile con il concerto Mozart & Salieri che avrà per protagonisti il clarinettista udinese Nicola Bulfone e il quartetto Moyzes, formazione da camera della Slovacchia fondata nel 1975. Il concerto proporrà brani di compositori del periodo classico dedicati al corno di bassetto e al clarinetto.

Al termine del concerto i possessori del biglietto potranno degustare gratuitamente un aperitivo alla Casa della Contadinanza. Grazie alla collaborazione tra SAF e Comune di Udine, il pubblico potrà anche usufruire del bus navetta gratuito da Piazza Libertà al Castello di Udine. Il biglietto d’ingresso ai singoli concerti è di 10 euro (ridotto 8 euro), mentre l’abbonamento ai cinque concerti costerà 30 euro. Maggiori informazioni al sito www.ertfvg.it; è possibile prenotare chiamando la biglietteria dell’Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia al n. 0432 224211/24.

Commenti (0)
Comment