Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Quattro lezioni nel mese di marzo

Attualità
22 febbraio 2019

A Villa Manin il primo corso per presepisti in FVG

di redazione (fonte Pro Loco FVG)
Promosso dal Comitato regionale delle Pro Loco, sarà tenuto dal presepista Claudio De Lucchi
CONDIVIDI
28475
Claudio De Lucchi
Attualità
22 febbraio 2019 di redazione (fonte Pro Loco FVG)

Passariano di Codroipo si conferma polo di riferimento per i presepi del Friuli Venezia Giulia: sede da dieci anni in Villa Manin della mostra con le migliori Natività regionali, ora diventa anche luogo della prima scuola dedicata a chi vuole creare a mano il proprio presepe.

Il Comitato Regionale del Friuli Venezia Giulia dell’Unpli, in collaborazione con Amici del Presepio FVG, Associazione Triestina Amici del Presepio e Pro Loco Passariano infatti promuove il primo corso di tecnica presepistica, tenuto dal presepista Claudio De Lucchi dell'Associazione Triestina Amici del Presepio. 

Si tratta di un corso pratico base per la realizzazione di un presepe storico in stile palestinese che si terrà nelle giornate di sabato 9, 16, 23 e 30 marzo negli orari 9-13 e 14-17. Luogo delle lezioni Villa Manin di Passariano di Codroipo, nella sede della Pro Loco Passariano.

Info su costo e iscrizioni entro il 25 febbraio 0432-900908 oppure via email scrivendo a info@prolocoregionefvg.org

Può sembrare presto visto che a Natale mancano ancora dieci mesi, ma così non è: a detta dello stesso De Lucchi sono questi i giorni in cui occorre iniziare a pensare a un nuovo progetto, in modo da svilupparlo tra la tarda primavera e l’estate e poi rifinirlo a inizio autunno. 

“Con questa iniziativa - ha commentato Valter Pezzarini, presidente Comitato Regionale del Friuli Venezia Giulia dell’Unpli - confermiamo il nostro impegno per la promozione dell’arte presepiale sul territorio regionale, non solo nel periodo natalizio ma anche in preparazione a esso: un vero e proprio patrimonio immateriale di saperi e conoscenze tecniche che dai presepisti più esperti, con questo corso, desideriamo sia trasmesso alle nuove leve”.

Commenti (0)
Comment