Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Alpe Adria Trail’s Tale

Turismo
31 gennaio 2019

A piedi dal Grossglockner a Muggia

di redazione (fonte PromoTurismo FVG)
Nuovo progetto Interreg Italia-Austria per potenziare il percorso di trekking transfrontaliero
CONDIVIDI
28220
(© Fabrice Gallina)
Turismo
31 gennaio 2019 di redazione (fonte PromoTurismo FVG)

Si è svolto oggi a Udine il kick off meeting dell’Interreg Alpe Adria Trail’s Tale, la riunione di avvio del progetto di valorizzazione del percorso a piedi che dal Grossglockner giunge fino a Muggia, dopo 750 km e 43 tappe attraverso Carinzia, Slovenia e Friuli Venezia Giulia.

Dopo gli interventi già realizzati nella precedente Programmazione Comunitaria Italia-Austria 2007/2013, il nuovo progetto europeo denominato “Alpe Adria Trail’s Tale”, approvato e finanziato nell’ambito del programma di cooperazione territoriale Interreg V-A Italia – Austria 2014/2020, mira a creare un’esperienza turistica completa andando ad integrare al percorso vero e proprio il patrimonio naturalistico, storico e culturale dei luoghi limitrofi all’itinerario.

Ogni partner del progetto avrà il compito di individuare e mappare tutti i punti di interesse che si trovano sul percorso o nelle immediate vicinanze, in modo da dare la possibilità al camminatore di fermarsi e scoprire le aree di valore naturalistico, i siti storici, i musei all’aperto nonché le eccellenze enogastronomiche, incluse le piccole produzioni locali. L’obiettivo è quello di poter valorizzare e offrire al visitatore un insieme di esperienze uniche e diverse all’interno di uno stesso percorso che unisce tre regioni nel cuore dell’Europa.

Una seconda fase vedrà poi un maggiore coinvolgimento dei ristoranti e produttori al fine di realizzare una guida dell’offerta enogastronomica lungo l’Alpe Adria Trail. L’Interreg comprende in questo senso azioni mirate a favorire il coinvolgimento, il confronto e la collaborazione transfrontaliera fra i diversi attori, promuovendo il consolidamento e l’interazione fra loro, in un’opera di rafforzamento dell’identità enogastronomica legata ai territori attraversati dal percorso.

Ulteriore obbiettivo del progetto è quello di rendere l’Alpe Adria Trail sempre più accessibile. Si procederà all’analisi dell’intero percorso per individuare quali sono i tratti più facilmente raggiungibili e fruibili da parte delle persone con disabilità intellettiva e/o relazionale. Tale analisi permetterà quindi di individuare i punti già esistenti (totem o altre tabellazioni) e integrarle con dei testi “easy to read” conformi agli standard europei e con CAA (comunicazione aumentativa e alternativa).

Dal punto di vista tecnico, verranno effettuati poi degli interventi infrastrutturali-tecnologici per poter ottenere dati e informazioni sul numero dei camminatori che percorrono l’Alpe Adria Trail e poter dar loro dei servizi sempre più precisi e puntuali, in particolare per quanto riguarda i trasporti in loco e i pernottamenti.

I partner coinvolti nell’Interreg Alpe Adria Trail’s Tale sono PromoTurismoFVG, che ricopre il ruolo di Lead Partner del progetto, il Consorzio di Promozione Turistica del Tarvisiano, di Sella Nevea e del Passo Pramollo, e la Kärnten Werbung Marketing und Innovationsmanagement Gmbh.

Commenti (0)
Comment