Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

"Volevo fare la rockstar"

Cultura e Spettacolo
08 gennaio 2019

Fiction Rai, nuove riprese a Gorizia e Cormòns

a cura della redazione
Termineranno a febbraio i lavori della nuova opera del regista goriziano Matteo Oleotto. "Questi luoghi ci aiutano a fornire i colori e le atmosfere di cui avevamo bisogno”
CONDIVIDI
27914
Una fase della conferenza stampa
Cultura e Spettacolo
08 gennaio 2019 della redazione

Dureranno fino a febbraio le riprese di “Volevo fare la rockstar” la nuova fiction Pepito Produzioni e RAI, in programmazione nella prima metà del 2019.

Presso l’ex Ferramenta Krainer, in via Rastello a Gorizia, i protagonisti, già impegnati da settembre sul set, hanno voluto fare il punto davanti alla stampa.

Diretta dal goriziano Matteo Oleotto (anche autore del soggetto di serie), la fiction ha come protagonisti Giuseppe Battiston e Valentina Bellé, insieme con tanti altri volti noti, tra cui Angela Finocchiaro, Emanuela Grimalda ed Ernesto D’Argenio, oltre agli emergenti Riccardo Maria Manera, Margherita Morchio, Sara Lazzaro, Matteo Lai e alle giovanissime esordienti Caterina Baccicchetto e Viola Mestriner. La sceneggiatura è firmata invece da Alessandro Sermoneta, Giacomo Bisanti e Matteo Visconti.

Ambientata in Friuli Venezia Giulia, la serie viene girata in diverse località della regione come Trieste, ma soprattutto Gorizia e Cormòns.

La Produzione è firmata dalla Pepito di Agostino, Giuseppe e Maria Grazia Saccà, assieme a Rai Fiction, con il supporto della FVG Film Commission e dei Comuni di Cormòns e Gorizia.

“Abbiamo raccontato una storia – afferma il regista Matteo Oleotto – in cui gli spettatori si potessero identificare, cercando di far emergere l’intimità dei personaggi, che sono più facili da mostrare in una terra come questa, in cui ti devi confrontare con quello che hai davanti e non hai modo di nasconderti. In effetti Gorizia, Cormòns e in generale il Friuli Venezia Giulia ci stanno aiutando molto per fornire i colori e le atmosfere di cui avevamo bisogno”.

Commenti (0)
Comment