Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Terza edizione dell'evento

Sport
02 gennaio 2019

Cividale premia i suoi sportivi

di redazione (fonte Comune di Cividale)
Riconoscimenti per Matteo Qualizza, Miriana Manig e Sara Braida. Premio speciale per Enzo Cainero e alla memoria di Angelo Puntara
CONDIVIDI
27902
Da sinistra Cainero, Balloch e Ruolo
Sport
02 gennaio 2019 di redazione (fonte Comune di Cividale)

Si è rinnovato nei giorni scorsi a Cividale l’appuntamento con “Giovani e sport”, serata di fine anno che ha riunito al Teatro Ristori atleti e associazioni sportive della città, ma non solo. «Un incontro che abbiamo proposto per il terzo anno – dichiara l’assessore allo sport e alle politiche giovanili Giuseppe Ruolo – e che vuole essere un’occasione per riconoscere il merito sportivo dei cividalesi, ma anche per tracciare un bilancio assieme alla cittadinanza su quanto fatto in un anno dall’amministrazione comunale nell’ambito delle politiche giovanili e dello sport».

Alla presenza del sindaco Stefano Balloch, dell’onorevole Roberto Novelli, del consigliere regionale Elia Miani e dell’assessore all’istruzione Katia Brinis, numerosi sono stati i premiati sul palco del Ristori per aver difeso i colori delle Asd locali o per aver portato il nome di Cividale al di fuori dei confini regionali e nazionali. Tra questi, riconoscimenti per il diciottenne Mattia Qualizza,  vicecampione del mondo juniores di pattinaggio a rotelle, per la pallavolista della Valsabbina Brescia (serie A1) Miriana Manig e per la coach della Nazionale di Basket Sorde Sara Braida. «Quest’anno inoltre – sottolinea l’assessore Ruolo – abbiamo assegnato un premio particolare a Enzo Cainero, come segno di ringraziamento per aver promosso l’immagine della nostra città attraverso le tappe del Giro d’Italia maschile e femminile svoltesi tra Cividale e le sue valli».

“Giovani e sport” è stata occasione anche per ricordare chi non c’è più, con una targa alla memoria del maestro di karate Angelo Puntara, recentemente scomparso all’età di 58 anni. Per quanto riguarda, invece, l’impegno dell’amministrazione «abbiamo segnalato – prosegue Ruolo – i principali interventi attuati sugli impianti sportivi comunali e quelli in programma. Mi riferisco al bando per la creazione di un’area sportiva al Parco della Lesa, al rifacimento della copertura della pista di pattinaggio e alla volontà di cooperare con la Federazione di atletica leggera per ristrutturare la pista di Rubignacco».

Premio anche per il prof. Andrea Martinis per il suo pluriennale impegno a servizio dei giovani.

La serata si è poi conclusa con i concerti di “Anbaradan” (organizzato dai ragazzi dell’associazione ComunicateCiVi, presieduta da Lorenzo Chicchio), e con lo spettacolo teatrale dei Torototelis assieme ai Cinque uomini sulla cassa del morto e, il giorno successivo, il concerto della Rhythm & Blues band. Durante le esibizioni sono state raccolte offerte che verranno devolute alle popolazioni della Carnia colpite dalle alluvioni dello scorso ottobre.

Commenti (0)
Comment