Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Venerdì 6 dicembre all'ex valico di via San Gabriele

Società
29 novembre 2013

Gorizia, evento per digitalizzare le foto ricordo

di Martina Humar
Chiunque potrà portare le proprie istantanee che verranno scannerizzate sul posto.
CONDIVIDI
3203
Una foto d'epoca scattata da Igor Ivančič
Società
29 novembre 2013 di Martina Humar

Venerdì 6 dicembre il Kinoatelje riaprirà per il settimo anno consecutivo le porte dell’ex valico di confine di via San Gabriele, sul versante sloveno di Nova Gorica.

La piccola stazione doganale, ormai abbandonata, si trasformerà infatti nuovamente in uno studio di videoregistrazione e in un ufficio per la raccolta, la digitalizzazione e l’archiviazione di fotografie. In quest’occasione la regista Anja Medved andrà alla ricerca di coloro che amiamo ricordare per le piccole gesta eroiche di vita quotidiana.

“Il progetto pluriennale – afferma la regista – ha come obiettivo l'edificazione di un archivio audiovisivo della memoria, che sia in grado di riflettere i processi formativi delle rappresentazioni del passato. Quest'attività di ricerca acquista ulteriore interesse in una zona di confine, che è per definizione contrassegnata dalla diversità tra due Storie. Anche quest'anno il ruolo principale spetterà ai ricordi personali, che risuonano nel sentire collettivo e si rispecchiano nel presente”.

Le fotografie saranno scannerizzate sul posto e immediatamente restituite ai proprietari, mentre con ciascun donatore sarà realizzata una video intervista di testimonianza sulla persona raffigurata in foto. I nostri ricordi personali consentiranno perciò di edificare per le generazioni future una storia soggettiva delle due città, distinte ma ubicate sulla stessa terra.

L'evento transfrontaliero, che quest'anno fa parte del festival delle nuove arti media Pixxelpoint ed è organizzato dal Kinoatelje in collaborazione con l'istituto Zavod Kinokašča, rappresenta il proseguimento di un progetto pluriennale di raccolta e archiviazione della memoria. Ad oggi questo luogo simbolo per la memoria collettiva delle due città, Gorizia e Nova Gorica, ha ospitato tre campagne di raccolta dei ricordi: Il confessionale dei contrabbandieri (Spovednica tihotapcev, 2007), Corsia dei ricordi (Corsia dei ricordi, 2009) e Album della città (Album mesta, 2011); su ognuna di esse è stato realizzato un breve documentario. La produzione documentaria, per la regia di Anja Medved, è stata in seguito presentata nell'ambito di diversi festival e mostre d'arte contemporanea, sia a livello nazionale che internazionale.

Commenti (0)
Comment