Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

“Un amì par Falù”

Cultura e Spettacolo
14 novembre 2018

A teatro per insegnare il friulano ai bambini

di redazione (fonte Teatro della Sete)
Una decina di comuni coinvolti dal progetto proposto da Teatro della Sete e ARLeF. Ecco le prossime tappe
CONDIVIDI
27437
Cultura e Spettacolo
14 novembre 2018 di redazione (fonte Teatro della Sete)

Si chiama “Un amico per Falù/Un amì par Falù” il progetto ideato dalla Compagnia udinese Teatro della Sete e finanziato da ARLeF – Agjenzie Regjonȃl pe Lenghe Furlane per insegnare il friulano ai bambini attraverso un laboratorio-spettacolo gratuito. Falù toccherà diverse tappe, le più vicine sono Precenicco (Auditorium), giovedì 15 e domenica 18 (rispettivamente data del laboratorio e dello spettacolo) e Udine (frazione di Cussignacco) il 22 e 25 novembre.

La sua formula comprende il binomio laboratorio–teatro, entrambi gratuiti: si parte da due ore di pura creatività, in cui i piccoli partecipanti potranno creare con stoffa e forbici un personaggio, in questo caso un burattino, che qualche giorno dopo diverrà il nuovo amico di “Falù”, nell’omonimo spettacolo di figura interamente in lingua friulana.

Abbiamo cercato un modo divertente – spiegano dalla Compagnia Teatro della Sete – per sensibilizzare, diffondere e rafforzare l’utilizzo della lingua friulana tra le nuove generazioni, non solo con l’invito alla messa in scena, ma anche attraverso il coinvolgimento attivo. Questo accadrà sia durante il laboratorio, sia al termine dello spettacolo, quando i bimbi verranno invitati sul palco, come veri protagonisti della storia”.

Dettaglio curioso: ogni pupazzo dovrà possedere una “carta d’identità”, ovvero un nome e dei segni distintivi, tutti in friulano. Ai genitori verrà consigliato di utilizzare il Grande Dizionario Bilingue fornito dalla ARLeF, in modo tale da curiosare e imparare assieme nuovi termini della lingua. Verrà inoltre chiesto di condividere la foto sui social, in particolar modo su Instagram, taggando la compagnia o inserendo l’hashtag #unamiparfalu. Online sono già presenti diversi “amici” creati dai bimbi che hanno partecipato ai passati appuntamenti.

Infatti, diversi comuni hanno già aderito al progetto, partito da Paularo in agosto, San Giorgio di Nogaro in ottobre per arrivare a qualche giorno fa a Remanzacco. Ecco le prossime tappe di Falù: 15 e 18 novembre a Precenicco, 22 e 25 novembre a Udine, 24 e 27 gennaio a Cividale fino ad arrivare a marzo, 21 e 24 a San Daniele del Friuli. Il progetto, si propone ad altri comuni friulani desiderosi di ospitarlo. Adatto a bambini dai 5 anni in su.

Per ulteriori informazioni e per prenotarsi: www.teatrodellasete.com.

Commenti (0)
Comment