Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Presentato oggi a Trieste

Sport
04 ottobre 2018

Barcolana, "Tempus Fugit" lancia la sfida

di redazione (fonte Barcolana)
Il Maxi Yacht CQS pronto al duello con "Spirit of Portopiccolo" per la conquista della cinquantesima Coppa d'Autunno
CONDIVIDI
26974
La presentazione di Tempus Fugit
Sport
04 ottobre 2018 di redazione (fonte Barcolana)

Giornata di vigilia per la Barcolana50, che ha ottenuto ieri il Patrocinio del Consiglio dei Ministri: domani inizia la grande festa a terra e cominciano alle 17.30 gli eventi collegati. Mentre si superavano i 1.100 iscritti alla Barcolana50, è arrivata nel pomeriggio la conferma dell’esistenza di uno sfidante per la vittoria della regata del cinquantenario. Si tratta del Maxi Yacht CQS, charterizzato da Tempus Fugit di Antonio Masoli e del team manager Marco Furlan, con Mitja Kosmina, Enrico Zennaro, Andrea Casali e Andrea Visentini a bordo, affiancati da un gruppo di velisti italiani, australiani e neozelandesi capitanati dallo skipper Ludde Ingvall. Un “colpaccio” in vista della 50.a edizione, che vede ora, dal punto di vista della Barcolana, un defender - Spirit of Portopiccolo, con a bordo un vero Dream team locale composto da Gabriele e Furio Benussi, Lorenzo Bressani e Alberto Bolzan, con un anno in più di esperienza nel portare un maxi yacht in Barcolana - e anche un Challenger, CQS, una barca adatta in particolare al vento sostenuto, che entro venerdì arriverà in Golfo.

Lunga 33 metri (100 piedi), progettata nel 2004 ma completamente ricostruita nel 2017, CSQ (per i nostalgici della Sydney Hobart: partecipò e vinse con il nome Nicorette) ha una superficie velica massima di 1.110 metri quadri: credenziali che la rendono subito interessante e subito lo sfidante d’eccellenza. “Sapevamo dell’esistenza di una potenziale sfida al Trofeo Barcolana - ha commentato il presidente della SVBG Mitja Gialuz - ora che è realtà non possiamo che rallegrarci e ringraziare questi e tutti gli armatori di maxi yacht che investono per inseguire il sogno di vincere la Barcolana, mettendo la propria prua davanti a quella di duemila barche”.

Domani, intanto, è già Barcolana e sarà una giornata densa di appuntamenti: si parte, lungo le Rive, con l’esposizione del Gran Pavese Barcolana, quindi si prosegue (17.30) con l’inaugurazione della mostra - installazione visiva “C’ero Anch’io - La mia Barcolana” realizzata in partnership con Comune di Trieste, Fondazione CRTrieste, Regione FVG, Samsung e Ikon al Salone degli incanti, e quindi alle 18, con la presentazione del libro celebrativo dei cinquant’anni “Barcolana - Un mare di racconti” edito da Giunti e con la partnership di Generali.

REGATE - Si apre anche domani, alle 19, sempre al Salone degli Incanti con la suggestiva cerimonia delle bandiere, la Barcolana FUN by SIRAM by VEOLIA, campionato Under 19 della Lega italiana Vela che si disputa sabato e domenica a bordo dei monotipi J70. Record superato intanto anche per Barcolana Young, supportata quest’anno dalla Fondazione CRTrieste e da Alma - Pallacanestro Trieste (che ha suggellato una partnership con Barcolana investendo nell’evento dedicato ai più piccoli velisti), che vede iscritti oltre 480 giovani atleti, record assoluto per l’evento che è anche l’ultima tappa 2018 del Trofeo Optimist Italia Kinder + Sport.

LA BARCOLANA IN BICI: VIVERE LA FESTA SU DUE RUOTE - Chi ama più le due ruote che le vele ha la sua Barcolana, da fare tutta in bici. Domenica 14 ottobre, in contemporanea con la Coppa d’Autunno, ci sarà l’appuntamento con Barcolana in Bici, la pedalata non competitiva che, dopo un prologo dal centro di Trieste, si snoderà lungo la Riviera Muggesana per arrivare ad ammirare il passaggio della barche alla prima boa da Lazzaretto.

L’evento, organizzato in collaborazione con il Comune di Muggia, con la partnership di Ekletta e con la partecipazione delle associazioni Bora.La e Ulisse FIAB, si pone l’obiettivo di dare valore a tutti gli appassionati delle due ruote, valorizzare la riviera muggesana, e condividere un momento di divertimento avendo come scenario il primo lato della barcolana: partendo dal lungomare alle 10.30, infatti, i ciclisti amatoriali possono arrivare in tempo a Lazzaretto per vedere da vicino i passaggi alla prima boa. “Siamo alla seconda edizione di questo bellissimo evento - ha dichiarato il presidente della SVBG Mitja Gialuz - e Muggia crea una importante cornice alla nostra Barcolana, associando un evento di sport all’aria aperta, nel pieno spirito barcolano. Grazie a tutte le associazioni e alle realtà culturali e sportive che condividono con noi l’organizzazione dell’evento, grazie al Comune di Muggia e a Ekletta, che permette, a nostro modo di vedere, che questo evento sia ancora più aperto al pubblico e inclusivo, grazie alla presenza delle e-bike”.

“È un vero onore e una grande emozione poter essere parte di questa importante manifestazione ed esserlo in un anniversario così significativo - ha commentato il sindaco del Comune di Muggia Laura Marzi. “Questo evento, che già nell’edizione zero del 2017 è stato accolto con molto interesse, rappresenta un’indiscutibile occasione di valorizzazione del nostro territorio e di tutte le sue peculiarità, specie in questo momento storico nel quale, restituendo passo dopo passo la costa muggesana riqualificata a tutta la collettività, si sta ricominciando a viverla e, ovviamente, apprezzarla ancor più con manifestazioni come Barcolana in Bici”.

IL PROGRAMMA: La preparazione di Barcolana in Bici comincerà alle 8 di mattina di domenica 14 ottobre con il primo ritrovo dei partecipanti in Piazza dell’Unità, vicino all’Info Point FVG. Il gruppo da qui si dirigerà allo Stadio Nereo Rocco dove è previsto il secondo punto di ritrovo e da dove ci si dirigerà poi verso Muggia. L’inizio ufficiale dell’evento è fissato per le 10.30, in contemporanea con la Coppa d’Autunno, con la partenza da Muggia, la pedalata seguirà la rinnovata Riviera Muggesana fino a Lazzaretto. Da qui si potrà ammirare il passaggio delle barche alla prima boa, posizionata al largo di Punta Sottile. Barcolana in Bici proseguirà poi per tornare a Trieste, nella zona dell’Acquario, dove i partecipanti potranno vivere il Villaggio Barcolana. Lungo tutto il percorso vi saranno vari momenti di intrattenimento, tra questi in particolare un concerto di Maxino e Flavio Furian. Per partecipare all’evento è necessario iscriversi sul sito bora.la.

Commenti (0)
Comment