Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Presentata alla stampa la 24^ edizione

Turismo
05 settembre 2018

Udine, Friuli Doc tra buon cibo e grandi virtù

di redazione (fonte Comune Udine)
La chef stellata Antonia Klugmann sarà la testimonial della kermesse friulana. Inaugurazione il 13 settembre: sul palco anche i campioni sportivi Navarria e Restivo
CONDIVIDI
26646
L'intervento del sindaco Fontanini
Turismo
05 settembre 2018 di redazione (fonte Comune Udine)

La XXIV edizione di Friuli Doc è alle porte e si svelano i dettagli dell’inaugurazione in programma a Udine, in piazza Libertà, giovedì 13 settembre alle 17.30. Alla presenza della nuova amministrazione comunale e regionale e di tutti i protagonisti della kermesse, con la conduzione della presentatrice ufficiale, la giornalista Martina Riva, l’inaugurazione si svolgerà sulle note della Fanfara della Brigata Alpina Julia, a cui si affiancherà la sfilata del Gruppo Medievale Borgo Pracchiuso e una coppia di danzerini del gruppo folkloristico “Lis Stelutis di Udin”.

Per la grande festa che darà il via alla kermesse dedicata quest’anno al tema “Buon cibo, grandi virtù” è stata scelta una rappresentante regionale dell’arte culinaria: sarà, infatti, la chef stellata Antonia Klugmann a tagliare il nastro della rassegna friulana.

Sul palco di piazza Libertà saliranno anche due campioni friulani dello sport, Mara Navarria e Matteo Restivo, che riceveranno una targa di riconoscimento per i traguardi raggiunti recentemente. Mara Navarria, infatti, è stata incoronata campionessa mondiale di spada ai Mondiali di scherma di Wuxi in Cina, mentre Matteo Restivo, detentore del record italiano di dorso sui 200 m, ha conquistato la medaglia di bronzo nella finale dei 200 dorso agli Europei di Nuoto 2018 che si sono tenuti nella città scozzese di Glasgow.

«Friuli Doc – sottolinea il sindaco di Udine, Pietro Fontanini – è la festa delle nostre eccellenze, dei prodotti di qualità dell’enogastronomia friulana. Prodotti che appartengono al Friuli, non solo perché frutti del nostro territorio, ma anche per le lavorazioni che, partendo dalle antiche tradizioni, hanno evoluto la qualità e la bontà di cibi e bevande conosciuti in tante parti del mondo. Oltre alla festa dello stare assieme, c’è l’orgoglio di far conoscere, mangiando e bevendo le eccellenze del Friuli. Udine, capitale di questa Piccola Patria, ha il piacere e l’onore di accogliere migliaia di visitatori, per vivere momenti di gioia e di incontro».

«Per promuovere il nostro territorio – dichiara Maurizio Franzassessore alle Attività produttive, Turismo e Grandi eventi del Comune di Udine – dobbiamo puntare sulla qualità e sulla tipicità dei nostri prodotti regionali. Friuli Doc è un appuntamento strategico, lo dimostra la partecipazione di pubblico e i numerosi settori produttivi del Friuli Venezia Giulia coinvolti, da quello agroalimentare e vitivinicolo a quello artigianale, senza dimenticare turismo e commercio».

LUOGHI E SPECIALITÀ

Occhi puntati su via Aquileia che torna a essere inclusa tra i luoghi della festa con un ricco caleidoscopio di sapori: gli gnocchi di Godia, l’oca e il mais di Morsano al Tagliamento, i pescatori di Trieste, la verza di Feletto, le golosità a base della rossa pezzata, quelle a base di pesce di Cervignano del Friuli, il prosciutto di Cormons e i vini del Collio, le specialità di coniglio di Castions di Strada e i prodotti di montagna di Treppo Carnico. Grande novità, dopo 10 anni di assenza, tornano le specialità d’oltralpe degli amici austriaci della Stiria.

Tutti “In Piazza... con Gusto”, invece, nell’elegante salotto di Piazza Matteotti. Spazio agli attesissimi showcooking di Friuli Doc, all'enoteca dei migliori Vini DOC e DOCG e alle eccellenze del Friuli Venezia Giulia come il formaggio Montasio e il prosciutto di San Daniele, in una speciale location curata dal Comune di Udine e dall’ERSA.

In via Mercatovecchio e piazza Marconi l’ERSA presenta “L’agricoltura a colori” con i prodotti del marchio di certificazione “AQUA”, il comparto biologico della regione, i prodotti agroalimentari tradizionali, i prodotti Slow Food. Oltre alle specialità regionali, propone laboratori dimostrativi e didattici per bambini, approfondimenti delle tipicità del FVG, incontri e degustazioni guidate. Poco distante, in piazza San Cristoforo gli appassionati del frico possono soddisfare il palato, secondo la ricetta di Carpacco.

In Piazza Duomo e dintorni si alza il sipario su “Welcome… in Carnia!” dove vanno in scena le antiche tradizioni e i mille sapori della cucina carnica. Imperdibili cjarsons e blecs, speck e prosciutto, ma anche frico, polenta e formaggi come quello di malga, la scueta e la ricotta, senza contare i vini friulani DOC proposti dal Consorzio Ramandolo di Nimis, il Refosco della Pro Loco di Faedis e la birra di Sauris: non c’è che l’imbarazzo della scelta!

Per chi vuole farsi tentare sia dalle proposte di terra sia dai piatti di mare, appuntamento “A tutto gusto” in piazza Venerio. Gli amanti del pesce possono assaporarne di freschissimo optando per le golosità del mare di Marano Lagunare, mentre per le specialità di terra si può scegliere tra le specialità di Zompicchia di Codroipo, Terra di Risorgive, che propone primi come orzotto con salsiccia e tagliatelle al cinghiale, secondi come il frico con sclupit, spezzatino di cinghiale con polenta e porchetta, e dolci vari.

Nuova location per le “Golosità DOC” come formaggi di capra, mieli, farine, mele di Pantianicco e olio del frantoio di Campeglio, che da via Cavour sono state trasferite in via Savorgnana e via Stringher, mentre in Largo Ospedale Vecchio, trova posto “Tarvisiano… sapori di confine” con un menù tipico delle montagne di Tarvisio: dagli gnocchi di susine con cannella, al cotto della Val Canale, fino allo stinco al forno, senza dimenticare funghi e polenta.

Piazza XX settembre assicura un viaggio tra i sapori delle Valli del Torre (coniglio in porchetta e patate di Ribis, cervo e vini Doc di Savorgnano del Torre, fragole e lamponi di Attimis) a cui affianca alcune chicche regionali: la zucca di Bagnaria Arsa, i cais di Trivignano, i formaggi e il frico di Coderno e, new entry della piazza, la birra di San Giorgo di Nogaro.

Salendo sul colle di Udine, nel piazzale del Castello si possono ritrovare le leccornie del Friuli collinare: il toro di Buia, il frico di Flaibano, il prosciutto di San Daniele, i piatti a base di bufalo di Pagnacco, il filetto di Majano, i tagliolini di Vilegnove, costa e sunetis da Montegnacco, il coniglio di Ciconicco e il formaggio di Brazzacco.

I GRANDI SPETTACOLI

In attesa che domenica 16 settembre alle 21.30, sul main stage di piazza Libertà la voce unica e inconfondibile di Anna Oxa incanti il pubblico con il concerto-show "Voce sorgente", sono in programma anche altri tre grandi eventi.

Giovedì 13 alle ore 21.30, serata in grande stile con un’eccellenza friulana: “Gli Ottoni” del Conservatorio J. Tomadini di Udine saranno diretti dal Maestro Lazzaroni e presenteranno uno speciale repertorio dal rinascimentale al moderno. Venerdì 14 arriva, invece, lo show di Mattew Lee. Un performer straordinario, pianista talentuoso e cantante amante del Rock and Roll che, con la sua band, presenta lo spettacolo “Piano Man live tour”. Lo spettacolo è un universo sonoro travolgente, un mix di divertimento allo stato puro in cui convivono diversi stili e generi musicali rivisitati dall’inconfondibile tocco rock di Matthew Lee. Sabato 15, è in programma una serata all’insegna della marilenghe con il Festival della Canzone Friulana, organizzato in collaborazione con Noi Cultura e Turismo (Comuni di Manzano, Buttrio, Pavia, di Udine, Pradamano, Premariacco e San Giovanni al Natisone) e con la partecipazione di Martina Riva e Claudio Moretti. Alle 21.30 la lingua friulana diventa, dunque, la grande protagonista di Friuli Doc con un’inedita replica dell’edizione 2017 del Festival della Canzone Friulana. La Mitteleuropa Orchestra, diretta dal Maestro Valter Sivilotti, per l’occasione ripropone sul grande palco di piazza Libertà le canzoni selezionate per la finalissima dell’ultima edizione svoltasi al Teatro Nuovo Giovanni da Udine.

 

SHOWCOOKING

A grande richiesta anche quest’anno Friuli Doc diventerà il palcoscenico di numerose iniziative speciali dedicate al gusto. Imperdibili gli showcooking con ospiti di primo piano della tv. Oltre alla simpaticissima coppia Rizzi-Persegani, che si appresta anche quest’anno a registrare il tutto esaurito, si affiancheranno due grandi stelle del panorama italiano e internazionale dell’alta cucina per interpretare i gustosi prodotti del nostro territorio con un mix di conversazioni e ricette. Ai fornelli di Friuli Doc daranno prova delle proprie abilità il giovane e talentuoso Andrea Mainardi, fino a questa edizione protagonista della “La prova del cuoco, e Chef Hiro, in onda su SKY - Gambero Rosso Channel e ospite fisso sempre su Rai Uno della trasmissione “La prova del cuoco”.

STORIA, TRADIZIONI E FOLKLORE

Durate l’inaugurazione della XXIV edizione di Friuli Doc, in programma il 13 settembre alle 17.30 in piazza Libertà, alla Fanfara della Brigata Alpina Julia si affiancheranno la sfilata del Gruppo Medievale Borgo Pracchiuso e la partecipazione di due danzerini del gruppo folkloristico “Lis Stelutis di Udin”.

Sempre giovedì, ma alle 20, spazio alle tradizioni in piazza Matteotti con  “Ben arrivata Sappada”, l’esibizione del famoso gruppo folkloristico Holzhockar, nato nel 1975 per far rivivere le antiche usanze e le tradizioni di Sappada, che è stato ospitato anche sull’eccezionale passerella del programma di Rai Uno “Ballando con le stelle 2017”.

Sabato 15 per le vie del centro sarà possibile imbattersi in qualche esibizione del gruppo corale folcloristico di Villa Santina “Sot la Nape” e del coro “Lis Sisilutis” di Attimis. Domenica pomeriggio alle 15.30 il gruppo folkloristico “Lis Stelutis di Udin” si esibisce in piazza Libertà indossando i costumi della tradizione e proponendo balli e canti popolari friulani.

MUSICA LIVE E DJ SET

A Friuli Doc la musica dal vivo è sempre grande protagonista.  Per le numerose performance in cartellone, oltre al main stage di piazza Libertà, sono previsti altri palchi coperti nel piazzale del Castello, in largo Ospedale Vecchio, piazza XX Settembre, piazza San Cristoforo e piazza Matteotti. Il programma della kermesse ha tutte le carte in regola per stupire il pubblico più esigente con un mix ampissimo di proposte musicali: pop, RnB, freestyle, funk, blues, jazz, swing, reggaetton, latin, rock‘n’roll, rock, italiana, anni 70 e 80, folk, disco, rockabilly e altro ancora, in acustico ed elettrico. Divertimento, dunque, assicurato grazie a un palinsesto musicale capace di soddisfare la curiosità e gli interessi del vasto pubblico atteso anche quest’anno. Tra i nomi di artisti e band, troviamo dj Tubet, con il suo freestyle in lingua friulana, Stevie Biondi quartet, Alterego, MP And the Black Weather, Stereo live, Skaworkers, Banana Pulp, Italian Graffiti, Mappets, Veronika Di Lillo & friends, Garridos band, Bacco X Bacco, Giak Rossetti, Max and the seventh sound, Diatriba, Boogie Nuts, Oro Puro.

Sabato15 e 16, si può optare per il pranzo con DJ-set: piazza san Cristoforo, largo Ospedale Vecchio e piazza XX settembre si animeranno con l’intrattenimento dei deejay Dave March, Kriss Simon ed Emiliano Zimolo, Nel piazzale del Castello appuntamento con dj Federico Cozzi solo la domenica alle 12.30 (il sabato alle 13 arriverà in Castello il Gruppo fisarmonicisti di Tarcento).

SPETTACOLI ITINERANTI

La festa continua anche on the road con numerose attrazioni itineranti. Dopo il successo del 2010, torna a Udine per incantare il pubblico di Friuli Doc il “Carillon vivente”: su un bianco pianoforte a coda, suonato (e guidato) da un pianista in maschera, gira sulle punte una ballerina. Il video di una loro esibizione nelle scorse settimane ha ottenuto 36 milioni di visualizzazioni e 1 milione di condivisioni in tutto il mondo,

Da non perdere la performance dei MIWA, i supereroi della cartoon street band premiata a Italia's got Talent con il ritmo travolgente delle sigle più conosciute da generazioni di "bambini di ogni età" e lo spettacolo travolgente degli eleganti fiati della Funkasin street band che promette un carico di energia. E ancora il Mago Raphael e i suoi giochi di prestigio, le Girlesque, street band tutta al femminile, i brani allegri di Disco stajare e il repertorio goliardico di Quella Mezza Sporca Dozzina che quest’anno festeggia il ventennale dell’attività artistica.

Musica itinerante nelle vie del centro grazie anche alla partecipazione della banda di Pradamano, della banda di Lignano, del corpo bandistico di Fagagna, della filarmonica di Pozzuolo e della banda di Coja.

PIANOFORTE A TOCCO LIBERO

Prima e dopo gli showcooking la struttura predisposta in piazza Matteotti ospiterà un pianoforte “a tocco libero”, a disposizione di tutti coloro che ne faranno richiesta. Nelle pause il maestro Davide Brullo suonerà e farà suonare agli avventori il pianoforte a mezzacoda messo a disposizione dall’organizzazione.

ANIMAZIONE E INTRATTENIMENTO BAMBINI

La quattro giorni friulana si presenta con un vasto cartellone di iniziative gratuite per i più piccoli. È prevista una grande area gioco aggiuntiva in via Aquileia con un fitto programma d’intrattenimento proposto da Bianconiglio Playland & Cafè. Oltre a comprendere letture animate, giochi di gruppo e della tradizione, laboratori creativi, truccabimbi e giochi di prestigio, propone l’incontro con le mascotte dei personaggi di Alice in Wonderland e, sabato alle 20, uno speciale spettacolo di magia. Anche il Ludobus ha previsto di fare tappa in via Aquileia con il suo carico di giochi.

Una postazione d’intrattenimento per bambini è stata organizzata in piazza Venerio grazie a Tilda Coop. Sociale per svolgere attività su tradizioni, lingue e cibo del FVG. In via Mercatovecchio, l’ERSA, Agenzia regionale per lo sviluppo rurale del Friuli Venezia Giulia, propone un intenso programma che, attraverso giochi, laboratori pratici e momenti di approfondimento sulla storia del cibo e la provenienza degli ingredienti, consente ai bambini di conoscere meglio i prodotti che ogni giorno vengono portati sulle loro tavole. Presso gli spazi del Consorzio del Tarvisiano in largo Ospedale Vecchio è previsto il “Truccabimbi del Bosco”, mentre la Ludoteca in via del Sale è aperta giovedì, venerdì e sabato. Con l’ARLeF i bimbi possono partecipare, presso la Sezione Ragazzi della Biblioteca Civica V. Joppi, alla festa dell’editoria per bambini in lingua friulana; a partire dalle 17, presso l’area bimbi dell’Ersa in via Mercatovecchio, appuntamento con l’originale laboratorio Mastercogo pai fruts di Maman! _ Mastercogo per i bambini di Maman!.

Piacerà sicuramente ai più giovani anche il concerto della band di bambini dagli 8 ai 15 anni dell’associazione Flames, in programma domenica alle ore 13 nel piazzale del Castello, per la raccolta di fondi da utilizzare per aiutare i bambini meno fortunati, e l'esibizione del coro di voci bianche “VocinVolo-Ritmea”, composto da una trentina di elementi prevista alle 18 in piazza Matteotti.

Per scegliere gli spettacoli e le iniziative di intrattenimento, durante la manifestazione sarà possibile consultare il sito www.friuli-doc.it o scaricare l’apposita app.

Commenti (0)
Comment