Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Torna "pordenonelegge Junior"

Cultura e Spettacolo
21 agosto 2018

Pordenone a misura di giovani lettori

di redazione (fonte Pordenonelegge)
La Festa del Libro diventa un festival ‘parallelo’ per bambini e ragazzi, con 7 anteprime di autori italiani e internazionali. Tra le curiosità il romanzo di Holly e Benji
CONDIVIDI
26498
Cultura e Spettacolo
21 agosto 2018 di redazione (fonte Pordenonelegge)

Ufficializzato il programma di pordenonelegge Junior, appuntamento di riferimento nella galassia della letteratura per l’infanzia, curato e coordinato da Valentina Gasparet e da Elisabetta Pieretto: un festival parallelo, incastonato dal 19 al 23 settembre nella Festa del Libro con gli Autori.  

 «Anche quest’anno – spiegano le curatrici – il programma junior di pordenonelegge riunisce il meglio della letteratura per i ragazzi, riuscendo a raccogliere diverse voci capaci di interrogare la realtà che ci circonda e di restituire la lettura come esperienza viva. E in questa edizione spiccano certamente le anteprime che grandi autori e grandi case editrici hanno voluto riservare al festival junior». Come l’inglese Lisa Thompson, collaboratrice della BBC, che firma il romanzo The Goldfish Boy (De Agostini), diventato un caso in Gran Bretagna ottenendo molti riconoscimenti, tra i quali la candidatura per la Carnegie Medal. In anteprima nazionale sarà presentato a pordenonelegge giovedì 20 settembre, alle 10 nell’Auditorium della Regione.

Dalla narrativa contemporanea ai ‘manuali’ per i più giovani: torna a pordenonelegge Federico Taddia che insieme a Pierdomenico Baccalario presenterà in anteprima Il manuale delle 50 piccole rivoluzioni (domenica 17 settembre, ore 11.30 Biblioteca Civica). Sempre Baccalario presenterà la nuova collana I Corsari (Solferino) da lui ideata, insieme a Davide Morosinotto e Guido Sgardoli che ne firmano i primi volumi. Per gli amanti dei racconti avventurosi ci sarà Geronimo Stilton con l’Undicesimo viaggio nel Regno della Fantasia, una sua nuova avventura in anteprima a pordenonelegge (Piemme). Beatrice Masini con 101 buoni motivi per essere una ragazza e 101 buoni motivi per essere un ragazzo, in anteprima a pordenonelegge (Rizzoli ragazzi), guiderà attraverso le specificità di genere, mentre Guido Sgardoli porta a pordenonelegge la sua Supergatta (Lapis). Avvicinare i ragazzi alla matematica, attraverso il gioco e la narrazione: ci pensa Anna Cerasoli con il nuovo Buongiorno matematica (Mondadori ragazzi), ulteriore anteprima di pordenonelegge Junior 2018.

In cartellone per i ragazzi torna “Caro autore, ti scrivo…”, il concorso promosso da  pordenonelegge per gli studenti delle scuole secondarie di primo grado: fra i protagonisti c’è Sjoerd Kuyper, più volte vincitore dello Zilveren Griffel, uno dei più importanti premi olandesi della letteratura per l’infanzia. Sarà al festival in un incontro promosso in collaborazione con l’Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi, per parlare di Hotel Grande A. Gli fanno compagnia, nella selezione del concorso, i due Premi Andersen Guido Quarzo, anche finalista al Premio Strega Ragazzi e Ragazze e Anna Vivarelli con Una zattera controcorrente; oltre a Giacomo Papi, scrittore e autore televisivo, con il romanzo d’avventura La compagnia dell’acqua; e Francesca Bonafini, che firma un esordio felice nella letteratura per ragazzi con Celestiale.

Per partecipare al concorso rivolto a tutti i lettori tra i 12 e i 14 anni c'è tempo fino a sabato 8 settembre (info www.pordenonelegge.it). Gli appuntamenti delle mattinate scolastiche saranno su prenotazione solo on-line dalle 9 di mercoledì 5 settembre fino a esaurimento dei posti disponibili.

Quest’anno Chiara Lico, giornalista del Tg2 e autrice de Il rischio, e Antonio Ferrara, autore di Pusher, dialogheranno su adolescenze difficili, coraggio e nuove possibilità. Il Premio Andersen 2018 Susanna Mattiangeli, in Uno come Antonio, mostrerà quante cose può essere un bambino, grazie alla dimensione magica dell’infanzia e il suo potere di plasmare il mondo.

Tra avventura e fantasy, ecco il doppio appuntamento: con Fiore Manni, conduttrice del programma per ragazzi “Camilla Store” e autrice di Jack Bennet e la chiave di tutte le cose, una storia che tra animali fantastici, vecchi saggi e galeoni immensi, ricorda le atmosfere dickensiane; e con Manlio Castagna, vicedirettore del Giffoni Film Festival, che esordisce come scrittore con il primo libro della saga fantasy Petrademone. Sospesa tra finzione e realtà, Chiara Carminati racconterà Le avventure di Augusta Snorifass, ispirata alla bambola creata da Hans Christian Andersen. Dedicato al giallo l’appuntamento con Luca Doninelli e il suo Tre casi per l’investigatore Wickson Alieni, in dialogo con Pierdomenico Baccalario, autore con Alessandro Gatti della saga Intrigue.

Non mancherà l’attenzione alla divulgazione scientifica. Oltre all’anteprima di Anna Cerasoli sulla matematica arriva il laboratorio di Germano Pettarin e Jacopo Olivieri tratto da L’isola delle tabelline. Carlo Carzan, al motto di Pensa come Albert Einstein, svelerà la mente del grande scienziato tedesco, mentre Luca Novelli racconterà chi era Aristotele, il prof di Alessandro il Grande. Andrea Valente mostrerà Dalla testa ai piedi cosa nasconde sotto, sopra, dentro e fuori il corpo umano. Giuseppe Festa, insieme alla lupologa Irene Borgna, narrerà la storia di Lupinella e di tutti i lupi che negli ultimi anni hanno ripopolato le Alpi, in un appuntamento in collaborazione con il Museo di Trento. Lara Albanese, attraverso un racconto che unisce mitologia e astronomia, spiegherà le Costellazioni. Riservando uno spazio anche alle parole in versi, Ugo Vicic racconterà ai più piccoli l’Odissea in rima, mentre Chiara Carminati, vincitrice le scorse settimane del Premio Cappello nell’ambito del Malattia della Vallata, leggerà le sue Poesie nelle tasche dei jeans, rivolte agli adolescenti. Indagando la dimensione ludica della parola, Ludovica Cima organizzerà con gli studenti Le miniolimpiadi di italiano.

Per i più piccoli e per le loro famiglie Nicoletta Costa svelerà e disegnerà le avventure de I Bombi, una famiglia di grilli verdi come piselli che vivono in un paese in cui tutti sono i benvenuti. Infine, per i ragazzi più grandi e per i nostalgici di un indimenticabile cartone animato, Dimitri Galli Rohl presenterà Il romanzo di Holly e Benji: è la prima volta che l’epopea dell'attaccante e il portiere resi celebri dall’omonima serie tv di culto degli anni Ottanta, viene raccontata in un romanzo.

Per le letture ad alta voce, essenziali a ricordarci il potere vivo delle storie, ci sarà Davide Calì che, attraverso un viaggio immaginario fatto di parole e di musica, percorrerà le strade di Lisbona sul Tram 28; torneranno i Gatti ostinati a farci da guida per un viaggio in luoghi sconosciuti e dai nomi altisonanti, prendendo spunto dal libro Gianni Rodari. Viaggio in Italia; Daniela Dose presenterà il suo nuovo libro, La felpa rossa di Tommy. E poi ci saranno i racconti ad alta voce di Ortoteatro tratti da Pinocchio e le letture #abassavoce di Nati per Leggere.

Al rapporto tra cinema e scrittura sono dedicati due appuntamenti targati Cinemazero: con Harry ti presento Potter, in occasione del 20° anniversario della pubblicazione della celebre saga, si ripercorrerà l'avventura del maghetto più famoso del mondo; con Sognare un Paese di creature selvagge ci si muoverà tra il libro illustrato di Maurice Sendak, Nel paese dei mostri selvaggi, e l’omonimo film di Spike Jonze da esso tratto. Ci sarà spazio anche per la graphic novel. Barbara Cantini presenterà la storia da lei scritta e disegnata di Mortina, una bambina zombie che vive a Villa Decadente. In un evento in collaborazione con il Comune di Pordenone, Luca Salvagno racconterà la storia di Odorico Da Pordenone, francescano dei frati minori, che compì uno dei viaggi più sorprendenti del medioevo.

Commenti (0)
Comment