Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Soddisfazione di Confindustria

Attualità
19 luglio 2018

Trasporto bramme, al via servizio ferroviario sperimentale

di redazione (fonte Confindustria Udine)
Attivo dal Porto di Monfalcone ai quattro laminatoi di San Giorgio di Nogaro. Annunciato un tavolo per affrontare tutte le criticità della logistica nel sangiorgino
CONDIVIDI
26117
Da sinistra, l'assessore regionale alla viabilità, Graziano Pizzimenti, e Michele Nencioni
Attualità
19 luglio 2018 di redazione (fonte Confindustria Udine)

Confindustria Udine esprime la propria soddisfazione per l’avvio del trasporto ferroviario sperimentale delle bramme dal Porto di Monfalcone ai quattro laminatoi di San Giorgio di Nogaro.

“L’Associazione degli Industriali – spiega Michele Nencioni, direttore generale di Confindustria Udine, intervenuto oggi all’inaugurazione del servizio – si è sempre spesa al fianco delle imprese per promuovere una diversificazione sostenibile delle modalità di trasporto, tenendo conto al contempo delle indispensabili condizioni di competitività per le aziende e della salvaguardia del territorio”.

“Questo progetto sperimentale – prosegue Nencioni – va dunque nella giusta direzione, ma non rappresenta ancora una soluzione stabile. A tal fine, d’intesa con la Regione, il Consorzio industriale e i principali portatori d’interesse, pubblici e privati, territoriali, promuoveremo a breve un tavolo sul tema complessivo della logistica nell’area di San Giorgio di Nogaro, perché emergono criticità che riguardano tutte le modalità di trasporto (stradale, ferroviario e marittimo), che vanno affrontate in una visione d’insieme. Il loro superamento, infatti, potrebbe consentire una gestione più economica e razionale a vantaggio della competitività del sistema produttivo locale, ma anche della sicurezza e della salvaguardia ambientale della medesima area”.

Commenti (0)
Comment