Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

L'offerta natalizia della città austriaca

Turismo
18 novembre 2013

Linz, la capitale dell'Avvento

di Anna Pugliese
La città austriaca bandisce il frastuono. Senza far venir meno occasioni di divertimento, shopping e grandi eventi.
CONDIVIDI
3068
L'angelo che segnala il tempo d'Avvento a Linz
Turismo
18 novembre 2013 di Anna Pugliese

Silenzio e stelle. L’avvento di Linz bandisce il frastuono, rendendosi unico grazie a un silenzio diffuso, piacevole, che invita alla riflessione, al raccoglimento. E poi brilla, come le stelle, grazie ai tanti eventi, alla fascinosa illuminazione, alle occasioni di shopping. E stupisce, con un’ospitalità di alto livello, ma a prezzi davvero convenienti.

Il mercatino natalizio più bello e suggestivo di Linz è quello, silenzioso, nella splendida Hauptplatz, la piazza principale della città, un salotto di 13.000 metri quadrati abbracciato da palazzi barocchi e rococò.

Dal 23 novembre al 23 dicembre, tutti i giorni dalle 10 alle 20,  il mercatino natalizio della Hauptplatz propone semplicemente silenzio, oggetti artigianali - dai quadri alle ghirlande, dai presepi ai ciondoli per l’albero di Natale -  dolcetti di panpepato e punch caldo. Il mercatino è animato da un ricco calendario di eventi: tour guidati, l’arrivo dei mostruosi Perchten (il 5, il 6 e l’8 dicembre, alle 17), simili a diavoli impellicciati, lezioni per creare, da soli, corone dall’avvento con fiori e rami di pino e abete, e il laboratorio delle candele, presso l’hotel Wolfinger, sempre nella Hauptplatz, tutti i giorni dalle 8.30 alle 19. Perché l’avvento è un momento da vivere con tranquillità, riappropriandosi delle cose semplici.

C’è, poi, un altro mercatino silenzioso, fascinoso e suggestivo. È il Wintermarkt della Pfarrplatz (dal 23 novembre al 23 dicembre, tutti i giorni dalle 11 alle 21), una piazzetta splendida, rinnovata da poco,  dove trovare solo artigianato di qualità, oggetti artistici fatti a mano e delizie dei contadini.

Altre occasioni sfiziose sono offerte dal Mercatino dei Biscotti, alla birreria Josef (Landstrasse 49): il 7, il 14 e il 21 dicembre si possono acquistare, direttamente dai contadini dell’Alta Austria, Mostkekse, biscottini dolcificati con succo di mele e di ciliegia, Bauernkrapfen, krapfen in versione “cicciona”, Stollen, il pane alla frutta, e Honigkekse, biscotti a base di miele e mandorle.

Ci sono anche un mercatino medioevale, in programma nel week end del 13-15 dicembre, nella Altstadt, il centro storico cittadino, e due mercatini natalizi dedicati esclusivamente all’artigianato: uno nel OÖ Kulturquartier, in un delizioso cortile circondato da istituzioni culturali e musei, dal 6 all’8 dicembre, e uno il 7, 8, 14 e 15 dicembre, nella corte del Landhaus, il palazzo della regione, animato dai giovani creativi di Linz.

Imperdibile sono anche l’avvento e il Natale al Giardino Botanico. Dal primo dicembre al 6 gennaio tra le serre si nascondono dei presepi fioriti, unici e sorprendenti, coloratissimi o spinosi, decorati da bacche vivaci o morbidi come i petali delle rose. Inoltre sino al 2 febbraio il Giardino Botanico (aperto tutti i giorni, eccetto il 24, 25 e 31 dicembre, dalle 8 alle 17) ospita una mostra speciale  dedicata al “Profumo di Natale: menta e vaniglia, frutta e spezie esotiche”. I presepi, poi, sono protagonisti anche nel centro cittadino, sino al 24 dicembre. Si tratta di presepi di tutte le epoche, realizzati con i materiali più diversi, dal legno all’acciaio, dalla cera alla paglia,  ospitati da negozi e musei, chiese e centri culturali.

Per non perdersene nemmeno uno basta richiedere all’ufficio turistico di Linz, nella Hauptplatz, la mappa dei presepi e poi andarli a scovare. Scoprendo, al tempo stesso, gli angoli più nascosti e inattesi di Linz. Senza perdersi due tappe assolutamente d’obbligo. La prima è la cattedrale (Linzer Mariendom) per ammirare uno dei presepi più grandi al mondo, che si sviluppa su 16 metri quadrati. La seconda è lo Schlossmuseum, il museo del castello dove, sino al 2 febbraio, è esposta una pregevole collezione di presepi storici dell’Alta Austria. L’ente del turismo di Linz, poi, propone visite guidate della città dedicate al fascino dell’avvento, tutti i giorni sino al 24 dicembre, dalle 10 alle 18, anche in italiano. 

Ma c’è dell’altro. Linz e il Danubio, il fiume che attraversa la città, sono strettamente legati. E una gita in battello, anche per l’avvento, per la vigilia di Natale o per festeggiare sull’acqua il Capodanno, è un classico. Ci sono crociere per tutti i gusti: dalle romantiche serate danzanti agli itinerari nel cuore della città per ammirare le decorazioni natalizie e i chioschi dei mercatini, dalle cene di gala con i sapori della tradizione ai viaggi musicali. Senza dimenticare le crociere con San Nicolò, su misura per i bambini.

Impossibile, poi, dimenticarsi del Capodanno. Perché c’è tanto, tanto da fare a Linz. La Brucknerhaus, il teatro dedicato al compositore Anton Bruckner, propone il 31, dal pomeriggio alla tarda serata, ben tre concerti: il primo dedicato ai migliori walzer, il secondo alla musica ispirata alla città di San Pietroburgo e l’ultimo, abbinato a una cena di gala, sempre sulle note dei walzer, per iniziare il 2014 a passo di danzaSi farà festa su due navi da crociera, che solcheranno le acque del Danubio dalle 19 sino alle 2, con cena di gala e tanta musica, e si festeggerà anche nell’enorme Hauptplatz, con musica, giochi di luce e tanti chioschi con tutte le  migliori specialità austriache.

Infine, il primo gennaio, lo spettacolo degli Aperschnalzen è imperdibile: dalle 11, proprio davanti al Landhaus, i migliori schioccatori, cioè gli specialisti della frusta, dell’Alta Austria si esibiranno in uno spettacolo gratuito di coreografie, ritmo e grande tradizione.

Commenti (0)
Comment