Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Guarda tutte le foto on line

Turismo
21 maggio 2018

Armigeri friulani alla conquista dell'Ungheria

di Livio Nonis
I Picchieri di Medeuzza protagonisti al Festival di Tata con altri 400 gruppi rievocatori provenienti da tutta Europa
CONDIVIDI
25633
(ph. Livio Nonis)
Turismo
21 maggio 2018 di Livio Nonis Image

Successo di pubblico da tutta Europa per l’undicesima edizione del Festival di Tata, tenutosi come tradizione nella cittadina ungherese a 70 km da Budapest, per rievocare la sconfitta degli Ottomani nella lunga guerra che interessò questi territori dal 1591 al 1606.

Oltre 400 gruppi di rievocatori storici provenienti da Italia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Germania, Olanda, Polonia… Per tre giorni sono state messe in scena battaglie in campo aperto, con assalti al castello cittadino che fa bella mostra su tutto il grande villaggio, allestito per l’intero week end con una varietà di colori e di profumi, da quelli culinari a quelli di fiori e incensi.

Nutrito anche il gruppo di armigeri provenienti dal Friuli Venezia Giulia. Tra loro i Picchieri di Medeuzza che si sono distinti per la finitura degli abiti, per gli armamenti e per la riconosciuta capacità schermitrice dei colleghi e amici di Palmanova.

Commenti (0)
Comment