Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Progetto 4x8

Cultura e Spettacolo
04 giugno 2018

Musica e immagine si fondono a Monfalcone

di redazione (fonte Connect Eventi)
I nuovi orizzonti musicali del Giovanni Maier Quintet e i ritratti fotografici di Luca d'Agostino: in arrivo un concerto e una mostra
CONDIVIDI
25602
Giovanni Maier (ph. Luca d'Agostino)
Cultura e Spettacolo
04 giugno 2018 di redazione (fonte Connect Eventi)

Nasce un nuovo progetto culturale e artistico a Monfalcone: il suo titolo è 4x8 (4 VOLTE 8) e verrà presentato, contestualmente a una mostra fotografica, venerdì 15 giugno, alle ore 18, alla Libreria Ubik Rinascita di Monfalcone. 

Venerdì 21 giugno, nell'ambito del medesimo progetto, al Carso in Corso di Monfalcone, alle 21, è atteso il concerto del Giovanni Maier Quintet: Francesco Ivone alla tromba, Flavio Brumat al sax tenore, sax contralto e flauto, Lauro Rossi al trombone, Giovanni Maier al contrabbasso e Urban Kušar alla batteria. Il concerto, con musiche scelte e composte per l'occasione, sarà registrato live per la produzione di un cd. Entrambi gli appuntamenti sono a ingresso libero.

La cura del progetto è dell'Associazione Nuovo Corso di Monfalcone, e a dargli espressione sono Giovanni Maier per la parte musicale, Luca A. d'Agostino per la parte fotografica, Gianni Spizzo per la parte testuale e Roberto Duse per la parte grafica.

Un progetto multimediale che trova un'anticipazione nella mostra fotografica "Promemoria. 5 ritratti fotografici di Luca A. d'Agostino", che verrà inaugurata sempre alla Liberia Ubik Rinascita il 15 giugno alle 18. 

cinque ritratti fotografici realizzati da d'Agostino sono scatti che vedono al centro gli strumentisti del quintetto di Maier: ognuno di loro ha scelto un contesto che potesse restituire in modo particolarmente forte il rapporto con la propria terra, con il proprio vissuto, con la propria metabolizzazione dei ricordi e della sofferenza della storia. 

"Mi piace pensare a questo baule (nella foto) anche come una metafora di tutto ciò che mi ha lasciato mio padre in eredità, che è molto, a partire dalla musica; molto di quello che verrà suonato per questa commemorazione è frutto dell’ideale contenuto di questo baule", commenta Giovanni Maier la propria esperienza nel progetto 4 x 8 (4 VOLTE 8).  

Il Giovanni Maier Quintet sarà infatti protagonista anche del concerto di venerdì 21 giugno al Carso in Corso, alle ore 21. Il concerto consiste in diverse parti e, tra le musiche, alcune sono appositamente composte per il progetto, altre frutto di arrangiamenti e improvvisazioni, per la cura del leader del progetto Giovanni Maier.

Commenti (0)
Comment