Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

In programma dal 9 al 17 giugno

Cultura e Spettacolo
25 maggio 2018

"Le Giornate della Luce" illuminano Cannes

di redazione (fonte Le Giornate della Luce)
Svelate nella kermesse francese le anteprime del festival di Spilimbergo che celebra il ruolo degli autori della fotografia del cinema italiano contemporaneo
CONDIVIDI
25499
Donato Guerra ospite a Cannes
Cultura e Spettacolo
25 maggio 2018 di redazione (fonte Le Giornate della Luce)

Torna a Spilimbergo, con incursioni anche in altre località regionali come Gemona, Sequals, San Vito al Tagliamento e Codroipo, il festival che celebra il ruolo degli Autori della Fotografia del cinema italiano contemporaneo. Le Giornate della Luce, festival giunto alla quarta edizione, è in programma quest’anno tra il 9 e il 17 giugno sempre con la curatela artistica di Gloria De Antoni, che ne è anche l’ideatrice, con Donato Guerra: proprio a quest’ultimo, storico referente delle Stagioni del grande cinema a Spilimbergo con l’Associazione Il Circolo, è stata affidata la presentazione nei giorni scorsi al Festival di Cannes di alcuni “highlights” dell’edizione 2018, illustrati all’interno del Padiglione Italia, nell’ambito degli incontri di Istituto Luce Cinecittà, tra i partner del festival assieme a Rai Cinema.

Il festival conferma la sua formula con proiezioni dei film in concorso, incontri con fotografi di scena, registi e attori, seminari e percorsi espositivi, per culminare nell’attribuzione del premio Il Quarzo di Spilimbergo-Light Award, assegnato alla migliore fotografia di un film italiano dell'ultima stagione, insieme al consueto premio dei Giovani e premio del Pubblico.

Il riconoscimento principale verrà assegnato sulla base delle votazioni di una giuria, che quest’anno radunerà a Spilimbergo un nutrito gruppo di esperti: oltre ai critici cinematografici Oreste De Fornari, Mariuccia Ciotta e Roberto Silvestri, spicca anche la presenza dell’attrice Ottavia Piccolo, insieme al regista e sceneggiatore Giacomo Campiotti, il fotografo e Autore della fotografia spagnolo Ferran Parades Rubio e il direttore del Premio internazionale Sergio Amidei Giuseppe Longo.

La quarta edizione de Le Giornate della Luce coincide con la riapertura dei battenti del cinema-teatro Miotto, che ospiterà nuovamente i momenti salienti della rassegna.

Ad aprire ufficialmente il festival quest’anno l’attrice Monica Guerritore che, conversando con Laura Delli Colli per gli Incontri di 8 ½, incontrerà gli autori della fotografia Fabio Zamarion e Ennio Guarnieri, che la immortalarono rispettivamente in uno dei suoi ultimi film e in quello del suo debutto nel cinema: Una breve vacanza di Vittorio De Sica.

Tra gli ospiti in cartellone, Maurizio Nichetti presente al festival a trent’anni del suo “Ladri di saponette”, i registi Gianni Amelio e Marco Risi, protagonisti rispettivamente di un focus sulla sua cinematografia e di un omaggio a Dino Risi, e l’autore della fotografia Luciano Tovoli che firmò “Suspiria”.

Quella di Cannes è stata anche l’occasione per presentare in anteprima la sigla che accompagnerà le proiezioni di questa edizione, frutto di un bando aperto a cui hanno risposto numerosi autori. La giuria del concorso ha scelto il video di Francesco Zanet fotografo e filmaker originario di Spilimbergo.

Commenti (0)
Comment