Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Eletto per il prossimo triennio

Attualità
14 maggio 2018

Doc Friuli Aquileia, Franco Clementin nuovo presidente

di redazione (fonte Doc Friuli Aquileia)
Il coltivatore aquileiese succede a Marco Rabino: "Promuoveremo ulteriormente i nostri vini aromatici e la collaborazione regionale per far crescere la Doc Friuli"
CONDIVIDI
25293
Franco Clementin
Attualità
14 maggio 2018 di redazione (fonte Doc Friuli Aquileia)

Franco Clementin, viticoltore di Aquileia, è il nuovo presidente del Consorzio Tutela Vini Doc Friuli Aquileia. Clementin, che coltiva una trentina di ettari di vigneto, ha 60 anni e succede a Marco Rabino, per il prossimo triennio, nella gestione del Consorzio.

Ad affiancarlo, il vicepresidente Francesco Tarlao e i consiglieri Giovanni Foffani, Monica Macor e Samuele Pozzar.

«Proseguiremo nel solco del lavoro svolto dal Consiglio precedente – afferma Clementin – per far crescere ulteriormente la notorietà della Denominazione i cui vini, negli ultimi anni, hanno raggiunto punte di elevata qualità e le aziende hanno ricevuto prestigiosi riconoscimenti. Un’attenzione particolare sarà rivolta alla conoscenza e promozione del Refosco dal peduncolo rosso, del Traminer, della Malvasia e del Sauvignon che, nel nostro territorio, sono ben acclimatati. Questi impegni saranno sviluppati – conclude il neopresidente – in collaborazione e sinergia con gli altri Consorzi di tutela regionali anche nell’ambito di uno sviluppo ulteriore della Doc Friuli».

 

La Doc Friuli Aquileia

Riconosciuta nel 1975, si sviluppa in una fascia stretta e lunga che da Aquileia, passando per Cervignano del Friuli, raggiunge Palmanova e prosegue fino a Trivignano Udinese.

Il Consorzio Tutela Vini Doc Friuli Aquileia fa parte (ed è socio fondatore) del Consorzio delle Doc-Fvg e di E.VI.Q. - Ente vini di qualità.

Le aziende associate al Consorzio sono 20, per circa 500 ettari vitati, una produzione annua media di 50 mila quintali di uva, 23 mila ettolitri di vino e 3 milioni di bottiglie. 

Commenti (0)
Comment