Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Premiazioni il 12 maggio

Cultura e Spettacolo
02 maggio 2018

Premio Terzani, la carica dei 2.000 studenti

di redazione (fonte vicino/lontano)
In gara oltre cento scuole del FVG, impegnate sul dissesto ambientale e climatico del pianeta. Ecco i vincitori
CONDIVIDI
25053
Cultura e Spettacolo
02 maggio 2018 di redazione (fonte vicino/lontano)

Al dissesto ambientale e climatico del nostro pianeta è dedicata l’edizione 2018 del Concorso Scuole Tiziano Terzani promosso dal festival vicino/lontano e rivolto agli istituiti scolastici del Friuli Venezia Giulia, ma anche agli studenti universitari e alle scuole di italiano per stranieri. Oltre duemila studenti e oltre cento scuole della regione hanno preso parte quest’anno sviluppando il tema “Aria, acqua, terra: un equilibrio si è spezzato. Ciascuno di noi deve sentirsi responsabile: non di tutto, ma di qualcosa”, «scelto – spiega il curatore del concorso Gianni Cianchi – anche in considerazione del leitmotiv del festival, “squilibri”. La finalità del concorso resta, nello spirito di Terzani, quella di sviluppare nei bambini e nei ragazzi il senso di cittadinanza attiva».

I vincitori saranno premiati sabato 12 maggio al Teatro Nuovo Giovanni da Udine, a partire dalle ore 8.30. Sarà Folco Terzani a consegnare ai ragazzi libri ed educational offerti rispettivamente da Salani Editore e da Trudi e Sevi, e un premio in denaro garantito da vicino/lontano. I ragazzi assisteranno poi alla proiezione del documentario Un mare di plastica. Il problema è a monte di Eugenio Fogli e allo spettacolo teatrale Dove c’era l’erba con gli allievi del I anno di corso della Civica Accademia Nico Pepe di Udine, per la regia di Claudio de Maglio. Ma ecco tutti i vincitori dell’edizione 2018, l’elenco completo con i lavori segnalati sul sito www.vicinolontano.it

Per la Prima sezione dedicata alla scuola Primaria, nella tipologia testi vince il Dizionario delle parole riciclate. Per una grammatica equa e solidale delle classi 4^A e 4^B della The Udine International School, insegnanti Laura Nardone, Elisa Strazzeri e Sara Musina. Per la tipologia immagini vince 24 ore... è tempo di agire delle classi 4^A e 4^C della Primaria Alberti di Udine, insegnanti Roberta Anese, Chiara Marcotti, Elisa Miani e Orietta Piva.

La Seconda sezione di concorso dedicata alla scuola Secondaria di primo grado e al biennio della scuola Secondaria di secondo grado ha ricevuto il numero più alto di lavori realizzati. Per la tipologia testi primo premio ex aequo a Giornalino scolastico della classe 2^AE del Liceo Economico-sociale Percoto di Udine, insegnante Roberta Spizzamiglio, e a Punto di non ritorno realizzato da quattro alunni della classe 4^ ginnasio del Liceo Classico Bertoni di Udine, insegnante Caterina Nicolosi. Per la tipologia immagini vincono ex aequo Il mondo è un puzzle, classe 1^ della secondaria di Primo Grado alla The Mills English School di Udine, insegnanti Francesca Roccaforte e Lucia Pinzani, e Haiku per la terra di nove studenti della Scuola Secondaria di Primo Grado Bearzi di Udine, insegnante Maria Elisa D'Andrea. Per la tipologia delle produzioni audiovisive realizzate con il cellulare vince Invertiamo la rotta della 2^E normale della Scuola Secondaria di Primo Grado Divisione Julia di Trieste, insegnante Sandra Di Domenico. Per le produzioni musicali e canore vince Con me realizzato da cinque studenti dell’Educandato Statale Uccellis di Udine, insegnante Sara Tonon.

Il triennio delle scuole Secondarie di secondo grado e gli studenti universitari hanno invece partecipato alla terza sezione di concorso.  Per la tipologia testi vince il premio Vajont: la mia tragedia di Valentina Marano della classe 3^ C del Liceo Scientifico "Copernico" di Udine, insegnante Elisa Cedolini. Per la tipologia immagini vince Upside down di Beatrice Cazzola del Liceo Classico Stellini, insegnante Ada Barbara Pierotti. Tra le numerose produzioni audiovisive tradizionali o realizzate con il cellulare vincono il premio in ex aequo Io e la natura di Luisa Beorchia del Liceo Classico Stellini, insegnante Francesca Iuretigh, e l’elaborato Sii anticonformista realizzato da Alice Chiaruttini, Filippo Tresoldi, Daniele Lizzi e Paolo Petrucco del Liceo Classico Stellini, insegnante Ada Barbara Pierotti. Per la tipologia delle produzioni musicali e canore, infine, vince invece il premio Così forte, così fragile di Michela Barbieri, Alessia De Bortoli, Luna Franco, Nika Kosuta, Carlotta Nanut, Emanuele Petracco, Eleonora Petri, Veronica Sfiligoi, Anna Tonazzi, Tiziano Zanella del Conservatorio Tomadini di Udine.

Commenti (0)
Comment