Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Al via il corso introduttivo

Sport
07 marzo 2018

Gorizia, la speleologia si apre ai giovani

di redazione (fonte Ufficio stampa CRC "C. Seppenhofer")
Il Centro Ricerche Carsiche "Seppenhofer" punta alle nuove generazioni per mantenere sempre viva l'attività speleologica. Previste lezioni teoriche ed escursioni in grotta
CONDIVIDI
24347
(ph. Ufficio stampa CRC "C. Seppenhofer")
Sport
07 marzo 2018 di redazione (fonte Ufficio stampa CRC "C. Seppenhofer")

Anche quest’anno la Scuola di speleologia “Città di Gorizia – Igor Kociancic” del Centro Ricerche Carsiche “C. Seppenhofer”, in collaborazione con il Comune di Gorizia e con il Punto Giovani di Gorizia, ha organizzato il “Corso di introduzione alla speleologia” dedicato proprio ai ragazzi per poter spiegare loro cosa sono la speleologia e il fenomeno carsico.

Il corso, giunto alla sua sesta edizione, avrà inizio giovedì 8 marzo e proseguirà per tutto il mese di marzo con tre
escursioni in grotta e quattro lezioni teoriche. Già giunte numerose adesioni non solo da parte di giovani goriziani ma anche di alcuni appassionati provenienti da Udine e Trieste, nonché dai paesi limitrofi a Gorizia.

Al corso, che è completamente gratuito, ci si potrà iscrivere anche il giorno stesso dell’apertura ufficiale, prevista per le ore 20 presso la sede del Punto Giovani di Gorizia in via Vittorio Veneto 7 (ex Lenassi).

L’obiettivo principale – rendono noto gli organizzatori – è quello di affrontare in modo nuovo l’approccio dei
giovani verso questa disciplina. Negli ultimi anni infatti c’è stato un impoverimento generalizzato delle nuove leve di speleologi e l’età media degli iscritti ai vari corsi si è progressivamente innalzata, determinando il rischio concreto di un depauperamento della speleologia esplorativa di punta, tradizionalmente appannaggio di una generazione prevalentemente di giovani o giovanissimi speleologi.

Commenti (0)
Comment