Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Progetto ideato dall’Associazione Lunga Vita Attiva

Società
17 gennaio 2018

Cultura del movimento, campagna di promozione a Trieste

di redazione (fonte Ufficio stampa CRTrieste)
L'obiettivo è far sperimentare sessioni gratuite di attività motoria in varie discipline agli over 60. Focus anche su alimentazione e vita sociale
CONDIVIDI
23236
(ph. FrancoFotoDomani)
Società
17 gennaio 2018 di redazione (fonte Ufficio stampa CRTrieste)

Presentato “Pillole di Movimento”, progetto ideato dall’Associazione Lunga Vita Attiva per promuovere l’attività motoria quotidiana e controllata come farmaco di salute.

«Si tratta di “pillole” preziose – ha spiegato Ariella Cuk, presidente dell’Associazione Lunga Vita Attiva – perché non costano nulla e sono alla portata di tutti, specie per adulti ed anziani che vogliono avere una lunga vita attiva. Si tratta di una sorta di coupon, che possono essere prescritti e distribuiti da medici e farmacie, con particolare riferimento alla popolazione “Over60&dintorni” con lo scopo di far sperimentare sessioni gratuite di attività motoria in varie discipline, come nuoto, yoga, ginnastica dolce, nordic walking, tai-chi quan, danza e attività legate al “mondo cavallo”».

Il progetto, sostenuto dalla Fondazione CRTrieste, ha visto l’adesione della Regione Friuli Venezia Giulia, del Comune di Trieste, dell’Ordine dei Medici della provincia di Trieste, dell’Ordine dei Farmacisti e Federfarma e del Coni del Friuli Venezia Giulia. Gli ingredienti delle “pillole di movimento” rappresentano l’attività fisica quotidiana, una alimentazione equilibrata e una vita sociale attiva, per i quali basta solo un po’ di buona volontà.

Nel Friuli Venezia Giulia, secondo la sorveglianza "Passi", solo un terzo delle persone tra i 18 e 69 anni ha uno stile di vita attivo, mentre una corretta attività fisica può tradursi in un significativo aumento dell’attesa di vita, un miglioramento della capacità respiratoria e muscolare, riduzione di malattie coronariche, ipertensione, infarti, diabete, cancro al colon e al seno, e riduzione della depressione. Per questi motivi la Regione ha voluto inserire nel Piano regionale della prevenzione 2014-18 un intero programma volto a promuovere e sostenere l’attività fisica in tutte l’età, sia come fattore di prevenzione delle malattie croniche, sia come strumento di miglioramento del benessere in soggetti già affetti da patologie.

Alla presentazione alla stampa del progetto "Pillole di movimento" sono intervenuti anche Paolo Pischiutti, direttore dell’Area promozione salute e prevenzione della Regione FVG, Carlo Grilli, assessore ai servizi e politiche sociali del Comune di Trieste e

Tiziana Benussi, vicepresidente del Cda della Fondazione CRTrieste, Flavio Paoletti direttore Servizi Socio Sanitari Asuits, Laura Campagna membro del direttivo Ordine dei Farmacisti e Francesco Cipolla vicepresidente Coni FVG.

Le “pillole di movimento” saranno presentate alla cittadinanza nel convegno “Movimento - Farmaco di salute”, che si terrà venerdì 19 gennaio alle ore 16, nella Sala Predonzani del Palazzo della Regione in via dell’Orologio 1 a Trieste. 

Commenti (0)
Comment