Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Le proposte autunnali di PromoTurismoFVG

Turismo
30 ottobre 2017

Dagli itinerari della Grande Guerra alla Guarneriana

di redazione (fonte Ufficio stampa PromoTurismo FVG)
Cinque diversi percorsi guidati lungo i territori regionali coinvolti dal primo conflitto mondiale e una visita speciale alla più antica biblioteca della regione: quando la storia si rinnova
CONDIVIDI
22022
(ph. Paolo Da Pozzo)
Turismo
30 ottobre 2017 di redazione (fonte Ufficio stampa PromoTurismo FVG)

PromoTurismoFVG rilancia in questi giorni autunnali i percorsi guidati sui luoghi della Grande Guerra. A cent’anni dai fatti della Prima guerra mondiale e della battaglia di Caporetto, il Friuli Venezia Giulia conserva ancora le tracce di questa vicenda storica che ha cambiato il volto dell’intera Europa. Gli itinerari visitabili ripercorrono i luoghi delle battaglie, con le trincee e i camminamenti, le costruzioni militari, i baraccamenti delle truppe.

Sono cinque gli ambiti in cui è possibile effettuare le visite. Tutte hanno giorni e orari prefissati che si possono consultare sul sito di PromoTurismoFVG www.turismofvg.it che riporta anche i costi e le modalità di prenotazione.

Si parte con il Carso Isontino, Gorizia, il Collio, un viaggio che presenta centinaia di testimonianze delle battaglie combattute in quegli anni. La visita alle Valli del Natisone, il Friuli collinare e la pedemontana pordenonese ripercorre invece i luoghi della battaglia di Caporetto, di cui quest’anno cade il centenario. Per comprendere l’organizzazione delle difese costruite dall’esercito austro-ungarico per bloccare i soldati italiani e difendere Trieste si può scegliere la visita al Carso triestino - Le retrovie austro-ungariche, mentre il percorso Tarvisiano e Carnia - La Grande Guerra in montagna illustra le difficoltà logistiche della guerra sulle alture e le condizioni di vita che i militari dovevano affrontare.

Un percorso ideale attraverso i luoghi della Grande Guerra non può che terminare con una visita al Sacrario di Redipuglia che custodisce le spoglie di oltre centomila caduti e al museo all’aperto della Dolina del XV Bersaglieri. Quest’anno alla visita guidata si è aggiunta la possibilità di noleggiare le audioguide e gestirsi il tempo di visita. Le audioguide si possono noleggiare all’infopoint PromoTurismoFVG di Gorizia e dell’Aeroporto a Ronchi dei Legionari.

Il ventaglio di visite guidate organizzate da PromoTurismoFVG si arricchisce fino a fine anno con la possibilità di visitare la Biblioteca Guarneriana di San Daniele del Friuli, la più antica del Friuli Venezia Giulia e una delle prime biblioteche pubbliche in Italia. Fondata il 10 ottobre 1466, la Guarneriana custodisce un patrimonio prezioso di cultura e arte frutto di tante donazioni: manoscritti, incunaboli, cinquecentine e oltre 12mila volumi antichi a stampa.

La visita alla Biblioteca Guarneriana è prevista ogni sabato alle ore 10.30 e ha un costo di 5 euro a persona, a eccezione dei bambini sotto i 12 anni e dei possessori della FVG Card che potranno partecipare gratuitamente. Info su prenotazioni e logistica su www.turismofvg.it.

Commenti (0)
Comment