Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Nell'ambito del Progetto Pisus

Attualità
10 ottobre 2017

Trieste, raddoppia il wi-fi per le connessioni free

di redazione (fonte Ufficio stampa Comune di Trieste)
Entro fine anno i chilometri di fibra passeranno da 8 a 16 con la realizzazione e posa di 35 punti di accesso. Ecco in quali zone
CONDIVIDI
21747
(ph. Comune di Trieste)
Attualità
10 ottobre 2017 di redazione (fonte Ufficio stampa Comune di Trieste)

TriestefreespoTS raddoppia per migliorare l'accessibilità alla rete per tutti gli 'internauti'. Cittadini e turisti. Da 8 chilometri di fibra si arriverà a 16 chilometri. Lo ha annunciato l'assessore comunale alla Comunicazione e Servizi Infomativi Serena Tonel presentando l'iniziativa che di fatto amplia il wi-fi sul territorio cittadino con collegamenti in fibra mediante la posa di hotspot (punti di accesso) sull'asse ciclopedonale Pisus (Piano di Sviluppo Urbano Sostenibile) da Riva Grumula fino alla Stazione Centrale, passando per le vie interne quali piazza Venezia, via Torino, via di Cavana, piazza Unità, via Cassa di Risparmio, via Trento e infine via Ghega e piazza Libertà.

“È un grande investimento in termini di innovazione e di accessibilità – dichiara Tonel – che ammonta a 280 mila euro, grazie ai quali si andranno a raddoppiare i chilometri di fibra, con 35 punti di accesso in più che si aggiungeranno alla rete del Comune di Trieste, a beneficio dell'utilizzo da parte di cittadini e turisti.  Solo nel 2016 si contano 2 milioni circa di accessi a TriestefreespoTS che, proprio grazie a queste innovazioni, sono destinati ad aumentare fino a superare i 9 milioni. I lavori si concluderanno entro la fine dell'anno”.

L'attuale copertura del wi-fi pubblico a Trieste è descritta ed elencata sul sito www.retecivica.trieste.it/triestefreespots dove è possibile individuare le  zone di copertura indoor (biblioteche e Punto di Aggregazione Giovanile) e quelle outdoor (piazze e strade pedonali). Recentemente sono stati inoltre attivati due punti nuovi presso il Castello di San Giusto e la Stazione di Piazza Libertà.

“Con l'installazione di 35 punti d’accesso – afferma il direttore dell'Area Innovazione, Turismo e Sviluppo Economico Lorenzo Bandelli – tutte le Rive saranno coperte e TriestefreespoTS sarà accessibile liberamente, senza bisogno di iscrizioni o registrazioni”.

Commenti (0)
Comment