Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

"Community involvement Award"

Turismo
18 settembre 2017

Coinvolgimento della comunità, riconoscimento internazionale per Grado

di redazione (fonte Ufficio stampa Volpe Sain)
L'Isola d'oro conquista in Canada il primato di città più coinvolgente fra le finaliste internazionali per le azioni e politiche di promozione della sostenibilità
CONDIVIDI
21448
La premiazione della delegazione gradese
Turismo
18 settembre 2017 di redazione (fonte Ufficio stampa Volpe Sain)

Grado in bloom: a poche ore dalla conclusione dell’attesa finale, in Canada, del Challenge internazionale dedicato alla sostenibilità e alla tutela del verde pubblico - nel quale la città rappresentava l’Italia ma, insieme al Comune di Abbazia, anche l’intera Europa (categoria “Città di medie dimensioni”)  - le soddisfazioni non sono mancate per l’isola del Sole, che ha trionfato a Ottawa conquistando il primato di città più coinvolgente fra le finaliste internazionali per le azioni e politiche di promozione della sostenibilità. È questo infatti il significato del primo premio vinto nella categoria Community involvement Award, che premia la capacità di coinvolgere cittadini, associazioni, scuole ed imprese private in attività volte alla conoscenza e valorizzazione del proprio territorio e del patrimonio verde. 

Un riconoscimento che fa il paio con le altre gratificazioni formali conquistate in Canada: l’inserimento nel poker delle quattro città al vertice della categoria “Floral dispalys”, dedicata alle composizioni floreali in fioriere, aiuole e giardini, e la conquista dei 5 Fiori più medaglia d’Argento assoluto nella categoria “Città di medie dimensioni” vinta dalla città canadese di Niagara on the Lake.

Grado a un soffio, quindi, dalla conquista della vetta anche in questa categoria. Riconoscimento non meno significativo, per la promozione di Grado a livello internazionale, è stata la possibilità di presentare davanti a una platea di oltre 200 delegazioni di tutto il mondo il lavoro realizzato a Grado nei mesi scorsi, con l’apporto della comunità cittadina: è stato proiettato il filmato che documentava l’impegno della città.  

"Il bilancio della trasferta a Ottawa, in un contesto mondiale così prestigioso, è senz’altro ottimo – hanno dichiarato i componenti della delegazione del Comune di Grado inviata in Canada: l'assessore al Verde Pubblico Fabio Fabris, il dirigente dell'area Tecnica Andrea de Walderstein e il responsabile del Servizio al Verde Pubblico Emiliano Facchinetti –. Un traguardo che non sarebbe stato possibile senza il coinvolgimento attivo di tutti. Per questo un plauso speciale va alle associazioni e a tutti i cittadini e volontari che hanno contribuito al successo internazionale. Faremo tesoro delle osservazioni fatte delle giudici internazionali, per poter migliorare ulteriormente il nostro ambiente, la qualità della vita e superare le criticità, per altro marginali, riscontrate. Partecipare a Communities in Bloom ci ha permesso inoltre di promuovere la nostra città sia a livello nazionale che internazionale con decine di articoli sulla stampa, riviste specializzate, siti web e passaggi in radio e in tv. I complimenti ricevuti dalle varie delegazioni presenti rendono onore e merito al grande lavoro svolto dai tecnici e dal personale operativo del comune e da tutte le associazioni e volontari”.

A Grado anche gli apprezzamenti delle due giudici Berta Briggs e Bernadette Solon che erano state in visita, e così avevano commentato nel loro rapporto: "L'isola di Grado, le splendide spiagge e i servizi sul mare attirano fino a 80.000 visitatori ogni giorno. Grado ha bellissimi giardini e aiuole distribuite in tutta la città. Ogni aiuola ha un elemento marino per onorare l'importanza e la bellezza della laguna sul mare strettamente collegata alla città. Il mare e le case del centro storico sono nel mirino delle foto dei turisti, che affollano ad ogni estate il paese”.

“I risultati – ha puntualizzato Andrea de Walderstein – ci hanno visto a soli 2,75 punti dal top del concorso, mentre abbiamo conquistato il trofeo più importante e ambito dalle comunità canadesi, quello per il coinvolgimento delle associazioni e della popolazione. Il giudice Salon si è dichiarata addirittura stupita della grande partecipazione delle associazioni e dei volontari conosciuti durante la visita del 6 e 7 luglio scorso, elementi alla base di una comunità consapevole per la conservazione del territorio e delle tradizioni”.

Commenti (0)
Comment