Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Bando di gara l'8 novembre

Attualità
22 ottobre 2013

"Certificati bianchi", la Provincia di Gorizia appalta il servizio

di Stefano Caso
Stimati introiti di 120mila euro nei prossimi 8 anni.
CONDIVIDI
2810
Attualità
22 ottobre 2013 di Stefano Caso Image

La Provincia di Gorizia ha pubblicato un bando di gara per l'appalto del servizio di emissione dei “Titoli di efficienza energetica” da parte del gestore competente e alla successiva negoziazione degli stessi nel mercato gestito dall’autorità competente, per interventi eseguiti o da eseguirsi dalla Provincia di Gorizia.

I “Titoli di Efficienza Energetica” (TEE) o “Certificati bianchi” attestano il conseguimento di risparmi energetici attraverso l’applicazione di tecnologie e sistemi efficienti. Vengono emessi dall’Autorità dell’Energia Elettrica e del Gas (AEEG) sulla base delle certificazioni dei risparmi conseguiti. Un certificato equivale al risparmio di una tonnellata equivalente di petrolio (Tep), che è l’unità convenzionale di misura usata comunemente nei bilanci energetici per esprimere tutte le fonti di energia tenendo conto del loro potere calorifico.

La Provincia stima di introitare complessivamente nei prossimi otto anni 120.000 euro dalla vendita sull'apposito mercato dei Titoli di Efficienza Energetica, grazie agli interventi di risparmio energetico sugli edifici di proprietà provinciale (istituti scolastici e sedi istituzionali) già realizzati o in corso di realizzazione.

La gara per la negoziazione di questi speciali "titoli", riservata ad apposite società in possesso dei requisiti speciali previsti dalla legge, si svolgerà il prossimo 8 novembre e la società vincitrice dovrà poi predisporre tutti gli atti all’Autorità dell’Energia Elettrica e del Gas (AEEG), per il rilascio dei TEE e dovrà poi vendere questi titoli nello speciale mercato ad essi riservato.

La società aggiudicataria per tali operazioni tratterrà un compenso fissato in percentuale sull'effettivo valore di vendita dei titoli, l'entità di questa "provvigione" sarà il vero oggetto della gara: si aggiudicherà l'appalto, infatti, la società che offrirà la percentuale di provvigione più bassa.

Il bando prevede inoltre che le altre pubbliche amministrazioni del territorio della provincia di Gorizia (Comuni ed enti autonomi vari) potranno, se lo ritengono opportuno, ottenere alle medesime condizioni contrattuali di aggiudicazione i Certificati bianchi, per gli interventi di risparmio energetico da loro realizzati negli edifici di loro competenza.

Commenti (0)
Comment