Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Realizzato dal team di Virtew

Società
01 settembre 2017

Successo per il primo videogioco in realtà virtuale made in Friuli

di Alessandro Cesare (Ufficio stampa)
‘Run of Mydan’ è disponibile sulla piattaforma Steam che garantisce la commercializzazione a livello mondiale
CONDIVIDI
21117
Run of Mydan
Società
01 settembre 2017 di Alessandro Cesare (Ufficio stampa)

Hanno deciso di investire sul ‘virtuale’, ma quanto fatto dal giovane team di Virtew è totalmente ‘reale’. Perché dopo gli annunci dei mesi scorsi, Saul Clemente, Alessandro Passoni ed Emanuele Tosca (supportati per lo sviluppo da Johnny Lonack ed Elisabetta Giusti) sono arrivati proprio dove volevano arrivare: alla conclusione del primo gioco in realtà virtuale completamente ‘made in Friuli’ e alla sua commercializzazione su scala mondiale. Da qualche settimana ‘Run of Mydan’ (questo il nome del gioco) è in vendita su Steam, piattaforma per la distribuzione di videogame, a 19,90 euro e il gioco è anche stato inserito tra i pacchetti publisher Indie Gala.

 

«Siamo molto soddisfatti – racconta Saul Clemente, team leader di Virtew – per i risultati raggiunti fino a oggi. Dopo un lavoro di sviluppo e messa a punto di quasi un anno, finalmente cominciamo a toglierci qualche soddisfazione. Il nostro gioco sta attirando l’attenzione non soltanto degli appassionati, ma anche delle riviste specializzate e degli youtuber che si occupano di realtà virtuale, e le prime recensioni sono molto lusinghiere. Anche perché siamo arrivati fino qui senza un’azione di marketing e promozione alle spalle». E i feedback degli utenti, di chi il gioco l’ha acquistato on line e l’ha provato, sono molto positivi. Addirittura c’è chi, nelle recensioni, lo paragona a game da Tripla A (il massimo per chi ambisce a realizzare un prodotto in realtà virtuale).

 

Un gioco nato a Udine,  dove ha sede il quartiere generale di Virtew, che dopo il lancio di ‘Run of Mydan’ è diventata una start up innovativa specializzata nella creazione e nello sviluppo di videogiochi. «Stiamo già lavorando a un secondo gioco – anticipa Saul – che proveremo a lanciare gratuitamente sul mercato. Nel frattempo continuiamo a sviluppare ‘Run of Mydan’ tenendo conto dei suggerimenti che ci giungono dalle comunità on line. In questo ambito, per migliorare, devi renderti disponibile ad accogliere i consigli dei giocatori».

Il gioco utilizza i visori 3D di ultima generazione (Htc Vive e Oculus Rift), e si rivolge, oltre che agli utenti ‘home’, anche alle sale gioco in realtà virtuale.  Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito web www.virtew.net o le pagine social (Facebook e Twitter) dedicate a Virtew e a Run of Mydan’.

Per tutti gli appassionati del genere o per i semplici curiosi, Virtew organizza per sabato 9 settembre una sessione multiplayer di prove libere di ‘Run of Mydan’ e domenica 10 settembre un torneo a premi al centro commerciale Città Fiera. 

Commenti (0)
Comment