Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Raccomandazione della Provincia di Gorizia

Attualità
17 ottobre 2013

Controlli agli impianti termici, occhio alle truffe

di Stefano Caso
Dopo le segnalazioni di alcuni cittadini. "I veri incaricati avvisano in anticipo e per iscritto".
CONDIVIDI
2800
Gli addetti al controllo delle caldaie devono sempre preavvisare il loro arrivo
Attualità
17 ottobre 2013 di Stefano Caso Image

Sono giunte agli uffici della Provincia di Gorizia segnalazioni da parte di alcuni cittadini a proposito di contatti di “presunto” personale incaricato di controllare lo stato di manutenzione degli impianti termici. Al fine di evitare situazioni dubbie o, nei casi peggiori, raggiri ai danni degli utenti, la Provincia di Gorizia ritiene necessario fornire alcune precisazioni.

In questi giorni sono realmente iniziate le attività affidate dalla Provincia all’UCIT di Udine, per verificare la corretta installazione e la regolare manutenzione degli impianti termici. Tuttavia, l’UCIT avvertirà il destinatario dell’ispezione solo ed esclusivamente in forma scritta, mediante una lettera raccomandata inviata al diretto interessato, in cui si preciserà la data e l’ora dell’ispezione, nonché il nominativo dell’ispettore incaricato.

In nessun caso, dunque, gli incaricati del controllo, la società UCIT e la Provincia di Gorizia prenderanno contatto con i cittadini in altre forme. Tanto meno, gli incaricati del controllo potranno presentarsi alla porta degli interessati senza preavviso, che, si ribadisce, avviene tramite apposita lettera raccomandata. Eventuali telefonate da parte di altre società che preannuncino controlli e chiedano di concordare a tal fine una data utile con l’interessato, o visite senza preavviso scritto, ma soprattutto personale non corrispondente al nominativo indicato nella lettera raccomandata, non corrispondono all’attività ispettiva di competenza della Provincia.

In caso di dubbi, prima di consentire l’accesso, l’utente è invitato a rivolgersi ad UCIT: 0432/421769.

Commenti (0)
Comment