Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Successo per la collettiva FVG ad Anuga

Società
16 ottobre 2013

Imprese, l'unione fa la forza

a cura della redazione
Ottimi riscontri per le quindici aziende regionali che si sono presentate assieme alla Fiera di Colonia.
CONDIVIDI
2797
I rappresentanti delle 15 aziende FVG presenti a Colonia
Società
16 ottobre 2013 della redazione

Tanti contatti e interessanti occasioni di promozione e business per le quindici aziende regionali che hanno partecipato in collettiva all'edizione di Anuga appena conclusasi a Colonia, una delle più importanti fiere mondiali dell’agroalimentare, che ha visto la presenza di circa 155 mila visitatori professionali da quasi 190 Paesi, per oltre 6.700 aziende e realtà espositrici. 

Il Friuli Venezia Giulia ha centrato un buon risultato, sia in termini di interesse che di affluenza di visitatori, presentandosi unito grazie al progetto “FVF vs Global Competition”, realizzato dall’Unioncamere FVG e cofinanziato dalla Regione. Un progetto che ha permesso al team di imprese di esprimersi con più peso e visibilità in uno stand di 175 mq, il più ampio allestito per le realtà regionali negli ultimi anni. Puntando proprio sulla qualità dei prodotti agroalimentari portati in fiera, come biglietto da visita d'eccellenza per il FVG e per tutta la sua economia.

Le imprese partecipanti sono state le Distillerie Canciani, Comaro, Oro Caffè, EatFriuli, Salumificio Vida, Morgante, Wolf, Borgo Conventi, Acqua Paradiso, Sterpo, Dall’Ava, Macoritto, Cucina di Carnia, Barley Coffee, Zorzettig. Ma molti di più erano i marchi rappresentati dalle imprese, in quanto alcune hanno presentato più prodotti. 

Ad Anuga da anni è consolidato il primato della partecipazione italiana, che quest’anno, grazie alle sue mille imprese presenti, tra aziende individuali e partecipazioni collettive, ha occupato ben 22.400 mq di spazio fieristico. L’Italia ha chiuso il 2012 in rialzo nel settore agroalimentare con un + 5,1% nelle vendite all’estero di prodotti alimentari rispetto all’anno precedente, raggiungendo la quota di 28,5 miliardi di euro, pari al 22% del fatturato complessivo del settore agroalimentare nazionale. Nonostante il periodo di crisi economica l’anno passato ha dunque evidenziato una tenuta del trend positivo di esportazioni alimentari all’estero. Maggiore acquirente di prodotti italiani nel settore è proprio la Germania con il 19% e un saldo di 5,5 miliardi di euro. 

Commenti (0)
Comment