Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Insignita del "Gran Cordon D'Or de la cuisine Francaise"

Società
11 luglio 2017

Dottoressa friulana conquista la cucina francese

a cura della redazione
Maria Rosaria Peri dell'Azienda sanitaria di Udine premiata a Montecarlo: è la prima dietista a ottenere il prestigioso riconoscimento
CONDIVIDI
20199
Società
11 luglio 2017 della redazione

I pazienti dell’Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Udine probabilmente non lo sanno, ma tra le dietiste della Nutrizione clinica c’è chi eccelle non solo nella Clinica ma anche nella Gastronomia. La dottoressa Maria Rosaria Peri, infatti è stata recentemente insignita a Montecarlo anche del Gran Cordon D'Or de la cuisine Francaise. Un titolo riservato a pochi professionisti nella gastronomia a livello internazionale.

“Ho caldeggiato personalmente la candidatura della dottoressa Peri – afferma il Maestro di Cucina Germano Pontoni – per il suo impegno nel divulgare una cucina friulana attenta agli aspetti salutistici, ma anche alle tradizioni, all’utilizzo di prodotti del territorio e alla convivialità, attraverso numerose collaborazioni soprattutto con l’associazione “Progetto Quattro Stagioni” ma anche con Ersa, Associazione Cuochi FVG, Coldiretti. In questi anni di collaborazione abbiamo imparato molto dalla dotttoressa Peri su come conciliare gusto e salute attraverso l’utilizzo dei piatti e dei prodotti della cucina friulana, genuina e fatta di ingredienti semplici e legati al territorio.

Il riconoscimento dato a Maria Rosaria Peri, prima dietista a riceverlo, testimonia che i cuochi hanno pian piano maturanto la consapevolezza che le ricette elaborate per la ristorazione non devono essere solo gustose e belle da vedersi, ma anche attente alla protezione della salute degli ospiti delle loro strutture. D’altra parte, l’aumento della età media della popolazione, la sempre maggiore prevalenza di allergie e intolleranze alimentari, richiede che i cuochi siano in grado di elaborare dei piatti gustosi anche in presenza di limitazioni sulla quantità e la tipologia degli ingredienti da utilizzare. Ecco allora che la collaborazione tra professionisti della gastronomia e professionisti della salute risulta fondamentale.

Commenti (0)
Comment