Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Presentato lo spettacolo dedicato alle portatrici carniche

Cultura e Spettacolo
08 maggio 2017

La guerra sulle spalle delle donne

di redazione (fonte Ufficio stampa Molino Rosenkranz)
Una vicenda di coraggio che parla di una terra il cui orizzonte è alto e dove la sua gente abbassa la testa e suda per raggiungerlo
CONDIVIDI
19243
La conferenza stampa di presentazione del progetto
Cultura e Spettacolo
08 maggio 2017 di redazione (fonte Ufficio stampa Molino Rosenkranz)

Per ricordare e non dimenticare la Grande Guerra a un secolo dal conflitto mondiale, l’Associazione Culturale e Compagnia Teatrale Molino Rosenkranz di Castions di Zoppola ha costruito un progetto che è diventato percorso lungo i luoghi del territorio regionale e non solo che sono stati, con la loro gente e loro malgrado, teatro di morte, di odio, di miseria e di dolore. Ma anche di una forza e di un coraggio disumani nel risalire il baratro e nel ritrovare con immensa fatica il senso della vita dopo lo smarrimento più totale.  Il progetto si chiama “Sulla Nuda Pelle” per visualizzare – per quel che è possibile – quanto e come la follia della guerra abbia lacerato la carne lasciando segni indelebili e ben più profondi. Quel che è invece possibile per il teatro è evocare, suscitare emozioni, smuovere pensieri nelle 15 date e tappe già programmate per i 3 spettacoli che compongono il Festival teatrale: “La Guerra sulle Spalle” – coproduzione Centro Teatrale Umbro/Molino Rosenkranz; “La Grande Guerra” – Nostos Teatro (Campania); “In Trincea” – Alchemico Tre (Lombardia).

Il pubblico intraprenderà un viaggio sensoriale immerso nella natura e sarà accompagnato a scoprire la bellezza di un paesaggio che porta le cicatrici di una delle vicende storiche più incisive della nostra epoca. Gli spettatori saranno guidati attraverso percorsi suggestivi che condurranno al luogo dello spettacolo: non necessariamente un teatro, bensì una malga, una chiesetta, un forte, un sagrato, una piazzetta, un prato o un bosco, le rive di un lago, il greto di un fiume. Rappresentazione e ambiente si fonderanno in un intreccio armonioso per un’esperienza da vivere “sulla nuda pelle”.

Il progetto si è classificato al 3° posto nel Bando regionale “Eventi e manifestazioni anche transnazionali attinenti ai fatti della prima guerra mondiale” ed è stato presentato nella sede di Udine della Regione Friuli Venezia Giulia. Ai lavori sono intervenuti Roberto Pagura, Presidente dell’Associazione Culturale Molino Rosenkranz; Marta Riservato, referente del progetto e attrice ne “La Guerra sulle spalle”, spettacolo portante dell’iniziativa e nelle cui trame entrerà il regista, Massimiliano Donato.

Le conclusioni sono state tenute dall’assessore regionale alla Cultura Gianni Torrenti il quale ha sottolineato che «la storia delle portatrici carniche – tema dello spettacolo “La Guerra sulle Spalle”  – è centrale nella conoscenza della Grande Guerra e consente di cogliere nelle celebrazioni del centenario un’opportunità per riflettere anche sul rilancio della montagna. Il festival organizzato da Molino Rosenkranz risponde all’intento della Regione di superare il mero approccio celebrativo per comprendere la grande Storia attraverso le “piccole” storie personali.  Il progetto “Sulla nuda pelle” si caratterizza per una serie di positività, tra cui la narrazione diffusa di storie nostre, anche individuali, dettagliando in particolare quella fondamentale delle portatrici carniche con un mezzo immediato qual è il teatro. Il racconto delle popolazioni civili aiuta ad immergersi maggiormente e a comprendere meglio la storia studiata sui libri, fino a cogliere come eventi tragici, quali la guerra o il terremoto, abbiano permesso di rafforzare il senso di solidarietà nazionale nei confronti della nostra terra».

“La Guerra sulle spalle” è dedicato alla storia di fatica e coraggio delle portatrici carniche. Una vita in salita, un peso sulla schiena che solo i muli erano abituati a portare. Protagoniste dello spettacolo sono le donne che durante la prima guerra mondiale trasportarono sulle vette dove si combatteva tutti i rifornimenti. Il loro racconto parte dalla fine, dalla ritirata: è l’ottobre del 1917 e insieme alla popolazione e agli eserciti anche queste donne si trovano a lasciare la loro terra, la loro casa che per due anni e mezzo hanno difeso a denti stretti per andare da qualche parte, non si sa dove. Durante questo esodo Erminia, portatrice e madre di famiglia, racconta la sua guerra, la sua fatica e la sua paura di arrivare ogni giorno al fronte. Una vicenda di coraggio che parla di una terra il cui orizzonte è alto e dove la sua gente abbassa la testa e suda per raggiungerlo.                        

Lo spettacolo si avvale della collaborazione di Claudia Grimaz per la ricerca e la trasmissione dei canti mentre scenografia e allestimenti sono curati da Roberto Pagura.

Il Festival “Sulla Nuda Pelle”, oltre al contributo della Regione F.V.G. vede la collaborazione e il coinvolgimento dei Comuni di Capriva del Friuli, Chiusaforte, Cormons, Kötschach Mauthen, Paluzza, Prepotto, Sagrado, San Pietro al Natisone, San Vito di Cadore, Valvasone Arzene, del Gruppo Storico Friuli Collinare – Museo della Grande Guerra di Ragogna, di Aria Teatro – Pergine Valsugana e dell’Albergo diffuso di Paluzza La Marmote. Diverse le strutture ricettive e di ristorazione (B&B, agriturismi, osterie con cucina…) convenzionate per accogliere coloro che vorranno seguire il percorso del Festival teatrale e fare tappa sul territorio.

 

LE DATE DEGLI SPETTACOLI

“La Guerra sulle Spalle” (prima assoluta)

20 MAGGIO ore 20.45 PALUZZA  Cinema Teatro Daniel di Paluzza – DEBUTTO –
27 MAGGIO ore 20.45 SAN PIETRO AL NATISONE  Ritrovo alle 20.45 alla Piazza di Ponteacco – Rappresentazione alle 21.30 al Mulino di Biarzo (in caso di maltempo l’evento sarà rinviato all’8 giugno)
28 MAGGIO ore 18 CORMONS  Ritrovo alle 18.00 in via San Giorgio presso piazzetta Chiesa San Lorenzo – Rappresentazione alle 19.00 Chiesetta di San Giorgio in via san Giorgio Brazzano (in caso di maltempo Teatro Comunale di Cormons)
1 GIUGNO ore 20.30 VALVASONE ARZENE  Ritrovo alle 20.30 Cava Mosole Loc. Ponte Delizia Valvasone Arzene –Rappresentazione alle 21.30 sul greto del Tagliamento (in caso di maltempo Sala Cavana del Castello di Valvasone ore 21.00)
2 GIUGNO ore 21.15 PREPOTTO  Castello di Albana (anche in caso di maltempo)
3 GIUGNO ore 21 KOTSCHACH MAUTHEN Plöckenhaus sulla statale da Monte Croce verso Kötschach Capelletta della Pace (in caso di maltempo Alpengasthof Plöckenhaus Plöckenpass Strasse 1)
9 GIUGNO ore 21.15 CAPRIVA DEL FRIULI Parco del Centro Civico (In caso di maltempo Palestra Comunale)
10 GIUGNO ore 18 CHIUSAFORTE Ritrovo alle 18.00 nel piazzale sottostante al colle del Forte col Badin –Rappresentazione alle 19.00 presso Il forte di col Badin (In caso di maltempo Centro Convegni di Chiusaforte)
15 GIUGNO ore 18.30 SAGRADO San Martino del Carso presso Cippo in località chiesa Diruta (in caso di maltempo Centro Civico – ex scuola materna – San Martino del Carso)
17 GIUGNO ore 21.15 SAN VITO DI CADORE Lago di Mosico (in caso di maltempo Chalet al Lago presso Lago di Mosico)
20 GIUGNO ore 21.15 LEVICO Forte delle Benne (anche in caso di maltempo)
NOTTE TRA IL 23 e il 24 GIUGNO ore 00.30 RAGOGNA Ritrovo alle 00.30 Chiesa di Muris di Ragogna – camminata con l’esperto Marco Pascoli – Arrivo e ristoro alle 03.30 - rappresentazione alle 4.00 Chiesetta di San Giovanni in Monte  (in caso di maltempo l’evento sarà rinviato alla notte tra il 30 e il 1 luglio).

“La Grande Guerra” - Nostos Teatro – Campania (prima regionale)

Con Serena Pisa, Salvatore Veneruso,  Antonio Granatina, Dimitri Tetta, Giovanni Granatina; regia Giovanni Granatina; costumi e allestimenti Gina Oliva

Non smettere si ricordare per sapere veramente chi siamo. Una messa in scena intima e semplice che racconta l’inutilità della guerra con le sue illogiche sfumature di crudeltà.

19 MAGGIO ore 21.00 VALVASONE ARZENE - Arena Verde Parco la Fiorita Arzene (in caso di maltempo Sala Consiliare Arzene)

21 MAGGIO ore 18.00 PALUZZA - ritrovo Malga Pramosio / rappresentazione in località Malpasso (in caso di maltempo Cinema Teatro Daniel di Paluzza)

“In Trincea” – Alchemico Tre – Lombardia (prima regionale)

                                                                                  

Di Michele di Giacomo, con Michele di Giacomo, Fabrizio Lombardo, Umberto Terruso; regia Michele di Giacomo; assistente alla regia e drammaturgia Lorenzo Garozzo; luci Fabio Bozzetta; scene e costumi Roberta Cocchi; suoni e musiche Isaac De Martin

 

10 giugno 1917, Altopiano di Asiago. Dopo un feroce assalto alle truppe austriache, Melo il siciliano, Tonino il vicentino e Francesco il bolognese si ritrovano in una trincea abbandonata dove si nasconde il Nemico.

 

12 GIUGNO ore 21.15 CORMONS Località Giassico – Sagrato della Chiesa di Giassico (in caso di maltempo Teatro Comunale)

 

INGRESSO AGLI SPETTACOLI: € 7,00
Si consiglia la prenotazione
I partecipanti sono invitati a portarsi una torcia e un cuscino

INFO E PRENOTAZIONI
www.molinorosenkranz.it

Commenti (0)
Comment