Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Società
31 marzo 2017

A Udine il riferimento italiano delle tecnologie additive

di redazione (fonte Friuli Innovazione)
Friuli Innovazione sarà la sede del progetto con il compito di supportare le aziende manifatturiere del territorio per accrescerne la competitività
CONDIVIDI
18738
I partner Additive FVG (ph. Friuli Innovazione)
Società
31 marzo 2017 di redazione (fonte Friuli Innovazione)

È Friuli Innovazione l’unica sede italiana del cluster (gruppo) internazionale delle tecnologie additive (ovvero tutte quelle operazioni che aggiungono materiale per arrivare alla creazione di un manufatto), che annovera partner di primo livello in tutto il mondo. L’accordo è stato reso noto nel corso del workshop internazionale organizzato da Friuli Innovazione e dal Distretto Comet per la Metalmeccanica, tenutosi a Udine.

Oltre a Friuli Innovazione, che sarà l’unico hub (punto in interconnessione) in Italia, il cluster comprende realtà importanti dell’Additive Manufacturing, come la North Western University di Johannesburg, l’americana AM Ventures, Must 3d di Monaco, 3D Druck Netzwerk di Berlino, CompMechLab di San Pietroburgo e la brasiliana FABulous.

Essere stati scelti come realtà di riferimento in Italia per le tecnologie additive è motivo di grande orgoglio – ha commentato il direttore di Friuli Innovazione Fabio Feruglioma ci tengo a sottolineare che si tratta di un’azione corale nella quale è fondamentale il contributo di tutti i partner dell’iniziativa Additive Fvg: LimaCorporate, il laboratorio di meccatronica avanzata LAMA, progetto dei tre atenei regionali, il Cluster Regionale per la Metalmeccanica COMET,la fondazione Malignani Its, Joanneum Research e Unicorn Trainers business angels. Fondamentale anche il contributo propositivo delle aziende del territorio interessate fin da subito ad avere un ruolo attivo nell’iniziativa”.

La selezione come hub di riferimento per le tecnologie additive in Italia permetterà a Friuli Innovazione di essere ancora più incisivo nel supportare le aziende manifatturiere del territorio ad accrescere la loro competitività proprio grazie all’Additive Manufacturing. Inoltre Friuli Innovazione, nel suo ruolo di incubatore di impresa, farà da riferimento a livello italiano per la selezione di idee sull’Additive Manufacturing non soltanto sulla mera tecnologia, ma anche su tutto quello che vi ruota attorno, come materiali o software, fornendo così spinta e accelerazione a tutte le imprese che vogliano usufruire delle potenzialità delle tecnologie additive.

A livello regionale l’obiettivo di Additive FVG è quello di formare in Friuli Venezia Giulia risorse umane con alta specializzazione in modo molto più rapido che in altre regioni europee e fare in modo che le aziende manifatturiere del territorio possano adottare con maggiore facilità queste tecnologie, accrescendo così la loro competitività a livello internazionale.

Commenti (0)
Comment