Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Società
30 marzo 2017

Design in Friuli, nuove proposte per la crescita

di redazione (fonte Ufficio stampa Cciaa Udine)
Categorie, imprenditori, commercianti e studenti insieme per immaginare un evento diffuso già a fine di quest’anno che valorizzi le peculiarità dei territori
CONDIVIDI
18732
Lo studente videomaker Federico Fiorenzo (ph. Cciaa UD)
Società
30 marzo 2017 di redazione (fonte Ufficio stampa Cciaa Udine)

Rappresentanti delle categorie economiche, imprenditori, commercianti e studenti, sono stati chiamati a raccolta a Udine da Anna Lombardi, promotrice del MuDeFri (Museo virtuale del design del Friuli Venezia Giulia) e, con l’architetto Laura Squeraroli, direttrice artistica di UDesignWeek, di cui è stato realizzato un video-racconto, presentato proprio pomeriggio nella sede della Camera di Commercio udinese. Un video girato e montato da Federico Fiorenzo, studente che assieme ad altri giovani ha animato la redazione della Design week udinese, dal 27 febbraio al 4 marzo, in occasione della giornata istituita dalla Farnesina per celebrare la creatività italiana nel mondo.

Udine ha saputo approfittare di questa occasione internazionale e, con la collaborazione di imprese e commercianti, designer, artisti, scuole, ha dato vita per la prima volta a un circuito di eventi in città per una riflessione a 360 gradi sul design e sulla sua capacità di dare qualità aggiuntiva a tutta la produttività, dai mobili agli oggetti funzionali al cibo.

Design che è creatività, innovazione, ispirazione, hanno detto molti degli intervistati nel video, ma che è anche “uno stile di vita”, come l’hanno definito la Lombardi e il presidente camerale Giovanni Da Pozzo, intervenuto alla presentazione assieme al vicepresidente della Regione FVG Sergio Bolzonello, al consigliere regionale Vincenzo Martines e all’assessore alle attività produttive del Comune Alessandro Venanzi.

Se «l'Italia – afferma Lombardi – è seconda solo alla Gran Bretagna per fatturato delle imprese di design e alla Germania per brevetti depositati, in FVG a fronte di un'eccellente manifattura, c’è ancora poco peso sul mercato. In termini di densità di industrie manifatturiere di design siamo molto simili alla Lombardia, ma lì il valore aggiunto creato dal design è di 1,20 mentre in FVG solo di 0,23: dunque il design produce occupazione, fatturato e crescita altrove ma non ancora sufficientemente qui da noi, dove ancora manca la capacità di aggiungere valore in tutti i punti della catena, dall’ideazione alla produzione fino a tutta la distribuzione».

Da qui il lancio della nuova proposta da parte dell’associazione della Lombardi: immaginare già alla fine di quest'anno un evento autunnale dedicato al design che valorizzi le diverse peculiarità dei territori. Una proposta che ha già riscontrato l’interesse favorevole della Regione, come confermato da Bolzonello.

Commenti (0)
Comment