Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Turismo
08 marzo 2017

Le Pro Loco FVG eccellenza d'Italia

di redazione (fonte Pro Loco FVG)
Il presidente dell'UNPLI ha incontrato a Venzone i 50 volontari del servizio civile, annunciando che la seduta di maggio del Consiglio nazionale si terrà a Villa Manin per "Sapori Pro Loco"
CONDIVIDI
18279
Da sinistra, seduti: Di Bernardo, Pezzarini, La Spina e Tavella con i volontari del servizio civile Pro Loco FVG
Turismo
08 marzo 2017 di redazione (fonte Pro Loco FVG)

Da Venzone buone pratiche per il mondo delle Pro Loco d’Italia: la cittadina friulana, simbolo della ricostruzione dopo il terremoto del 1976 e lanciata verso una nuova vocazione turistica, ha ospitato all’hotel Carnia la tre giorni di formazione dei 50 volontari di servizio civile che stanno prestando servizio nelle Pro Loco e Consorzi aderenti al Comitato regionale del Friuli Venezia Giulia dell’Unione nazionale Pro loco d’Italia. L’occasione è stata impreziosita dalla visita del presidente dell’Unione nazionale Pro loco d’Italia Antonino La Spina, per la prima volta in Friuli Venezia Giulia a soli 4 mesi dalla sua elezione: una presenza che lo ha visto annunciare come a maggio la seduta del consiglio nazionale si terrà a Villa Manin, durante la manifestazione delle tipicità regionali Sapori Pro Loco

“Riteniamo il Friuli Venezia Giulia un bellissima eccellenza - ha dichiarato La Spina - non solo nella formazione dei giovani del servizio civile, che sono un investimento per il futuro delle nostre Pro Loco, ma anche in tanti altri settori. Portando il consiglio nazionale a Sapori Pro Loco vogliamo che tutto resto d’Italia possa vedere e toccare con mano come lavora il Comitato regionale nel dare giuste risposte sia alle Pro Loco aderenti che al territorio, all’interno di una manifestazione come quella di Villa Manin che già riconosciamo come una delle migliori d’Italia”.

“Siamo lieti che la prima visita del presidente La Spina in Friuli Venezia Giulia sia stata con i giovani volontari del servizio civile che stiamo formando sia a livello turistico che dal punto di vista della loro crescita personale - ha aggiunto Valter Pezzarini, presidente del Comitato regionale dando a La Spina il benvenuto delle 226 Pro Loco aderenti -: siamo un terra di cultura e storia, attenta alla qualità delle proposte ed eventi che organizziamo lungo tutto l’arco dell’anno”.

Pezzarini ha inoltre lodato la stretta sinergia in ottica di promozione turistica tra il Comune e la Pro Loco di Venzone e La Spina ha aggiunto che dovrebbe diventare una prassi a larga diffusione in tutta Italia. Parole che hanno fatto piacere al sindaco di Venzone Fabio Di Bernardo, che nel suo saluto ha illustrato tutte le azioni intraprese per la valorizzazione turistica del borgo. “Aiutateci a portare sempre più visitatori in Friuli Venezia Giulia”, ha alla fine esortato il pubblico di giovani volontari.

Bernardina Tavella, responsabile nazionale Unpli per il servizio civile, ha poi illustrato dinamiche e obiettivi dell’anno che i giovani “doneranno” alle loro comunità (in tutta Italia con le Pro Loco sono quasi 2 mila i volontari attivi). Il suo intervento, seguito dalla visita turistica a Venzone, ha chiuso la tre giorni di lavori, coordinata dai consiglieri Unpli Fvg Nicola Sivilotti e Matteo Trigatti insieme al segretario Marco Specia e a Sabrina Peressini della segreteria del presidente, nella quale i partecipanti sono stati formati sui vari aspetti, dalla gestione del lavoro di gruppo alla tutela dei beni culturali, dai temi più spiccatamente turistici a quelli della sicurezza e dell’utilizzo della piattaforma digitale regionale dei servizi Suap.

“In particolare - ha concluso il presidente Pezzarini - ringrazio la Protezione civile regionale, presente con il direttore Luciano Sulli e PromoTurismo Fvg che collabora con noi attivamente lungo tutto il corso dell’anno per essere intervenuti durante i lavori”. Da ricordare come le attività di formazione, rivolte a tutte le Pro Loco, riguardanti la piattaforma Suap proseguiranno l’11 marzo a Porcia, il 18 marzo a Rivignano Teor e il 1° aprile a Gradisca d’Isonzo.

Commenti (0)
Comment