Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Turismo
07 marzo 2017

Nel regno della biodiversità

di redazione (fonte Ufficio stampa Riserva Cornino)
Presentata la nuova stagione della Riserva Naturale Regionale del Lago di Cornino. In programma laboratori, percorsi didattici e visite guidate
CONDIVIDI
18261
Turismo
07 marzo 2017 di redazione (fonte Ufficio stampa Riserva Cornino)

Eventi a tema, mostre, laboratori, percorsi didattici e visite guidate alla scoperta delle meraviglie della natura. Sarà una stagione ricca di novità quella proposta dalla Riserva Naturale Regionale del Lago di Cornino, nel Comune di Forgaria nel Friuli, che ha chiuso il 2016 con oltre 15 mila visitatori, tra cui migliaia di studenti provenienti da tutta la regione ma anche dal Veneto, dall’Austria e dalla Slovenia.

Per il 2017 le visite scolastiche già prenotate sono oltre 1.500. Alla conferenza stampa di presentazione della nuova stagione, questa mattina, a Udine, nella sede della Regione, erano presenti Ylenia Cristofoli, presidente della cooperativa Pavees, che gestisce la riserva, l’assessore regionale Mariagrazia Santoro, il sindaco di Forgaria nel Friuli, Pierluigi Molinaro, il vicesindaco Luigino Ingrassi e Fulvio Genero, responsabile scientifico del “Progetto Grifone”. «Con l’impegno della Regione a favore della biodiversità e delle aree protette – ha evidenziato l’assessore Santoro – si coniuga la fondamentale esigenza della tutela dell’ambiente e lo sviluppo delle potenzialità turistiche ed economiche del nostro territorio. Il binomio tutela-sviluppo economico e territoriale deve andare di pari passo per poter raggiungere gli obiettivi che ci si è dati: far conoscere la nostra regione per il suo enorme patrimonio di biodiversità, uno dei più grandi in Italia. Per questo motivo l’importate sostegno finanziario agli enti gestori delle riserve naturali, in particolare ai Comuni e agli Enti Parco, garantisce la tutela di aree di estremo interesse naturalistico e di valore internazionale».

Santoro ha ricordato che la Regione garantisce al Comune di Forgaria un sostegno per la Riserva del Lago del Cornino di 100 mila euro annui, che consentono la conservazione e valorizzazione di un compendio davvero unico del nostro territorio. «Come ulteriore segnale di miglioramento e vicinanza delle esigenze espresse dal territorio – ha aggiunto l’assessore – recentemente si è deciso di fare un ulteriore passo avanti con il finanziamento per circa 70 mila euro al fine di realizzare una strada di accesso al carnaio, l’acquisto di un mezzo idoneo al trasporto delle carcasse e ausili fondamentali per il rifornimento del punto di alimentazione degli avvoltoi».

Il sindaco Molinaro ha sottolineato l’importanza della riserva naturale anche ai fini turistici. «Ormai – le parole di Molinaro – il centro visite, con tutta l’area naturalistica, ha una rilevanza internazionale. I visitatori stanno continuando ad aumentare grazie alle tante attività organizzate dalla cooperativa, in collaborazione con il Comune e le associazioni. C’è un riflesso immediato dal punto di vista turistico. Il futuro del nostro territorio passa anche attraverso la sinergia tra tutti gli attori che lavorano in quest’area. L’amministrazione comunale continuerà a potenziare le attività economiche e questo comprenderà anche la riserva».

Il programma della stagione 2017 inizierà sabato 11 marzo con l’evento “La notte della civetta”, una serata, organizzata in collaborazione con l’associazione Astore, dedicata alle civette ma anche agli altri rapaci notturni. In programma una conferenza sulla biologia, sul comportamento, sui miti e leggende di questi animali. Ci sarà anche un’escursione sul territorio, con l’accompagnamento di alcune guide esperte. L’8 aprile appuntamento con “Le voci del buio, i misteri della notte”, evento dedicato ai rapaci notturni e agli animali della notte. Il 4 giugno sarà proposto il “Griffonday”, un’intera giornata dedicata ai grifoni, con una grande festa a misura di bimbo e la partecipazione di tanti ospiti speciali. Il 18 giugno viaggio alla scoperta del territorio di Forgaria nel Friuli con “Food&Drink walk”, una passeggiata per scoprire gli scorci più caratteristici e degustare i sapori tipici del luogo. Nel mese di luglio ci sarà l’evento “Avere sangue caldo, un modo di dire ma anche di vivere”, dedicato agli animali insoliti, che spesso suscitano ingiustificate paure. E’ prevista anche un’interessante escursione all’interno della riserva. Due appuntamenti da non perdere caratterizzeranno il mese di agosto: il 12 agosto sarà proposto un evento inedito “Notte da gufi per bimbi coraggiosi”, una serata con laboratori, letture e tante altre attività per rendere unica questa notte d’estate mentre il 25 agosto spazio all’osservazione delle stelle e dei pianeti con “Una Riserva di stelle”, in collaborazione con l’associazione Calma. Il 3 settembre, in occasione della giornata internazionale di sensibilizzazione al rispetto degli avvoltoi, l’evento “Vivi e liberi di volare”, in collaborazione con il Parco Natura Viva di Bussolengo, consentirà ai visitatori di conoscere meglio il comportamento, la biologia e i progetti di conservazione degli avvoltoi. Chiuderanno la stagione 2017 due eventi: “Halloween. Una Riserva da paura”, il 31 ottobre, con giochi, animazione e laboratori dedicati ai più piccoli, e, la Vigilia di Natale, il 24 dicembre, la tradizionale messa serale celebrata sulle sponde del lago.

La Riserva Naturale Regionale del Lago di Cornino resterà aperta, fino alla fine di aprile, martedì e giovedì, dalle 9 alle 13, sabato, domenica e festivi dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17. Da maggio a settembre il centro visite resterà aperto tutti i giorni fino alle 18.

Commenti (0)
Comment