Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Terzo posto al Grand Prix nazionale di Ancona

Sport
23 dicembre 2016

Elisa Perrone astro nascente del Fioretto italiano

di Eleonora Cuberli
La 13enne atleta udinese conferma la sua ascesa. Ora occhi puntati sul trofeo internazionale Alpe Adria di inizio gennaio
CONDIVIDI
17241
Elisa Perrone assieme all'istruttore Fabio Zannier (ph. Ufficio stampa ASU)
Sport
23 dicembre 2016 di Eleonora Cuberli

Elisa Perrone ha solo 13 anni e fa parte della scuderia dell’Asu - Associazione Sportiva Udinese. Possiamo considerarla erede di Margherita Granbassi e di Stefania Vergente. Nel settore femminile, infatti, ha brillato ad Ancona nella prima prova di Grand Prix Nazionale under 14 di fioretto, conquistando il terzo posto individuale nelle categoria Allieve.

Elisa già primeggia in regione ma anche a livello interregionale: con il Veneto e l'Emilia Romagna le cui portacolori si contendono con lei il primato nelle competizioni interne. Merito di questa prestazione va anche al settore tecnico composto da Alberto Stella, Paolo Diana e in particolare all'istruttore Fabio Zannier che ha seguito l'atleta nella trasferta marchigiana. Soddisfazione arriva anche dai vertici della società: «Non possiamo che essere contenti di questa prestazione, da tempo infatti la sezione scherma di Asu non può vantare un risultato a livello nazionale nella specialità del fioretto – afferma il consigliere ASU Gabriele Parmeggiani –. Si tratta quindi non solo di un ottimo modo per concludere il 2016, ma anche di un buon auspicio per il 2017».

Ora per Elisa è il tempo di conferme: a gennaio, per cominciare, sarà fra i protagonisti del Trofeo Internazionale Alpe Adria di fioretto e di spada riservato alle categorie del Gran Premio Giovanissimi, che si svolgerà al Pala Asu di via Lodi 1 a Udine il 13, 14 e 15 gennaio 2017. A seguire, in primavera, non mancheranno poi  gli altri impegni agonistici che culmineranno a maggio a Riccione con il campionato italiano.

Commenti (0)
Comment