Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Siglato a Gorizia

Attualità
11 ottobre 2016

Ambiente, accordo transfrontaliero FVG-Slovenia

a cura della redazione
L'ARPA e l'omologa ARSO collaboreranno per garantire ai cittadini un continuo monitoraggio della qualità delle acque, dei suoli e dell'aria
CONDIVIDI
16199
L’assessore Sara Vito, Lidija Stebernak (Sottosegretario Ambiente Repubblica di Slovenia) e Joško Knez alla firma dell'accordo di collaborazione tra le Agenzie per l'Ambiente di FVG e Slovenia (ph. ARPA FVG)
Attualità
11 ottobre 2016 della redazione

"La firma dell'Accordo di collaborazione tra le Agenzie per l'Ambiente del Friuli Venezia Giulia e della Slovenia è un passaggio storico poiché dà sostanza alla collaborazione transfrontaliera già in atto e porterà a grandi benefici alle comunità locali". Ad affermarlo è l'assessore regionale all'Ambiente del FVG Sara Vito nel corso della conferenza di presentazione dell'Accordo Quadro sottoscritto oggi a Gorizia dal direttore generale dell'Agenzia per l'Ambiente slovena (Agencija Republike Slovenije za Okolje / ARSO) Joško Knez e dal direttore generale di ARPA FVG Luca Marchesi.

"ARPA FVG e ARSO - continua Vito - possono ora lavorare gomito a gomito su temi di fondamentale importanza, per garantire a tutti i cittadini un continuo e costante monitoraggio della qualità delle acque superficiali, marine e profonde, dei suoli, della qualità dell'aria". Non è un caso che l'Accordo transfrontaliero sia stato firmato a Gorizia. "Oggi - sottolinea Vito - abbiamo siglato un Accordo che rappresenta appieno lo spirito dell'Europa e facciamo diventare Gorizia punto di riferimento regionale per i temi di collaborazione ambientale internazionale transfrontalieri".

Nella nuova sede ARPA FVG di Gorizia, ristrutturata di recente, verrà infatti collocata la nuova struttura dell'Agenzia per l'Ambiente Relazioni internazionali ed europrogettazione, che avrà tra i compiti anche quello di porre l'attenzione alle normative ambientali europee, affinché possano essere applicate al territorio in modo appropriato e omogeneo. "Così facendo - ha concluso Vito - rafforziamo il dialogo, favorendo anche lo sviluppo economico dei territori in termini di sostenibilità ambientale".

Alla presentazione dell'Accordo hanno partecipato anche il sottosegretario all'Ambiente della Repubblica di Slovenia, Lidija Stebernak, e rappresentanti dei Comuni di Gorizia e Nova Gorica e della Provincia di Gorizia.

L'Accordo di collaborazione è divenuto subito operativo, con la convocazione al termine della presentazione, di un primo incontro tecnico sul progetto ECOISSO, che si pone l'obiettivo di favorire un approccio comune e integrato sul bacino del fiume Isonzo/Soca a livello transfrontaliero, valutandone lo stato ecologico e gli inquinanti emergenti.

Commenti (0)
Comment