Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Da Cividale al capoluogo friulano

Sport
07 giugno 2016

Maratonina di Udine, certificato il nuovo percorso

di Elisa Michellut
Completata l'operazione di misurazione che ha coinvolto un esperto internazionale, i volontari del progetto e gli agenti della polizia locale
CONDIVIDI
14651
Lo staff organizzatore durante le operazioni di misurazione (ph. Ufficio stampa Maratonina Città di Udine)
Sport
07 giugno 2016 di Elisa Michellut

Dopo due giorni di misurazioni il percorso della Maratonina Città di Udine è stato certificato: gli atleti percorreranno 21,097 chilometri da Cividale a piazza Libertà, nel centro di Udine.

Due giornate di “misurazione” hanno scandito i ritmi dell’Associazione Maratonina Udinese, che organizza l’evento sportivo. Stefano Bassan, misuratore internazionale dell’Aims - Iaaf, è “risalito” fino a Udine per misurare e certificare il nuovo percorso. Il 18 settembre 2016 si partirà da Cividale per arrivare, dopo una galoppata di 21,097 chilometri, nel salotto buono del centro di Udine: piazza Libertà.

«Qui – commentano i vertici dell’Associazione Maratonina Udinese – Bassan era già passato alcuni anni fa, quando mise i classici chiodi al tracciato precedente, che da piazza Libertà portava a Feletto Umberto per concludersi nel capoluogo friulano. Le operazioni hanno preso il via, qualche giorno fa, con la misurazione di un tratto di strada di 400 metri. Sabato mattina, lungo questo tratto di strada, è stata tarata la speciale bicicletta con incorporato un misuratore meccanico certificato. Bassan e i volontari della Maratonina (Andrea Ceschia, Cesare Cosattini, Renato Bonin, Manuel Burello e Giuseppe Andriella) hanno raggiunto piazza Libertà. La vigilanza urbana udinese ha scortato Bassan fino ai confini con il Comune di Remanzacco, dove la polizia locale, che ha passato il testimone ai colleghi di Cividale, ha completato l’operazione in via Perusini, proprio a fianco del Palazzetto dello Sport. A questo punto il percorso è stato misurato al contrario (dall’arrivo alla partenza). Dopo rilievi, calcoli e tolleranze, si è passati alla seconda operazione: piantare i chiodi ogni 5 chilometri. A questo punto è stata sugellata la perfetta misurazione della distanza: 21,097 chilometri. I vecchi percorsi della Maratonina sono entrati nella storia per ciò che i campioni hanno saputo realizzare: Geoffrey Mutai 59’06’’ nel 2013 e Marghareth Okajo 1h07’23’’ nel 2003. Alla Cividale - Udine spetterà il compito di raccogliere il testimone».

Commenti (0)
Comment