Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Alla Festa del Salame

Attualità
20 aprile 2016

Romans, Viviano Bosch re dei norcini

a cura della redazione
Una giuria qualificata ha assegnato la vittoria al prodotto dell’azienda agricola Vecchio Arco di Medea, da lui lavorato
CONDIVIDI
13892
Da destra: un rappresentante del "Vecchio Arco", il vicesindaco Michele Calligaris, il sindaco Davide Furlan, il vicepresidente della Pro Loco Enzo Bernardel, la presidente Patrizia Guadagnini, il norcino Viviano Bosch, Dario Bolzan e un dirigente ONAS
Attualità
20 aprile 2016 della redazione

Una sfida per palati fini. Anche quest’anno la tradizione Festa del Salame di Romans d’Isonzo, organizzata dalla locale Pro Loco in collaborazione con l'Organizzazione Nazionale Assaggiatori Salumi, non ha deluso del attese.

Da destra: un rappresentante del "Vecchio Arco", il vicesindaco Michele Calligaris, il sindaco Davide Furlan, il vicepresidente della Pro Loco Enzo Bernardel, la presidente Patrizia Guadagnini, il norcino Viviano Bosch, Dario Bolzan e un dirigente ONAS

Ben 36 i salami in gara, che hanno costretto la giuria qualificata – composta tra gli altri da esperti, politici, giornalisti e rappresentanti dell’associazionismo – a scelte non semplici per individuare il vincitore dell’edizione 2016.

Alla fine il primo posto è stato assegnato al salame dell’azienda agricola “Vecchio Arco” di Medea, preparato dal norcino Viviano Bosch. Al secondo posto il salame di Sandro Seculin di Cormòns, mentre al terzo posto si è classificato  il salame di Sergio Di Gasparo di Dolegnano, preparato dal norcino Paolo Saccavino.

Soddisfazione da parte degli organizzatori che hanno dato appuntamento a tutti all’edizione 2017.

Commenti (1)
Comment
Comment
saida 20/04/2016 17:49
La festa del salame di Romans non delude mai! Dopo tanti anni di partecipazione è sempre un piacere vedere giudici attenti, concentratissimi nel valutare le caratteristiche dei salami in gara sulla scheda appositamente preparata per dare il giusto peso ai diversi aspetti sensoriali (vista, olfatto, gusto, consistenza). Complimenti alla pro loco per l'organizzazione e ai soci ONAS (Herta, Giusy e Giorgio) che hanno dato il loro contributo per premiare il lavoro dei norcini, veri artigiani del gusto. Arrivederci al prossimo anno! Saida