Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Nel 2015 oltre 6 mila ore di servizio

Attualità
11 febbraio 2016

Cividale, la Protezione civile cerca volontari

di Elisabetta Gottardo
Attualmente il Gruppo comunale è composto da 45 persone. L'ultimo anno chiuso con numerose novità.
CONDIVIDI
12951
Uno dei mezzi in dotazione alla Protezione civile cividalese (ph. Comune di Cividale)
Attualità
11 febbraio 2016 di Elisabetta Gottardo

6.345 ore di servizio in 483 turni per un totale di 2.010 giornate/volontario di impegno, con una media mensile di 35 diversi volontari impegnati ed una percorrenza complessiva di quasi 10.150 km da parte dei 5 automezzi in dotazione: questi i numeri che danno un’idea dell’impegno profuso nel 2015 dai volontari che costituiscono il Gruppo Comunale Protezione Civile di Cividale del Friuli. Un anno che si discosta dagli altri per alcune novità: l’entrata a regime del monitoraggio sanitario e le attività, poco note, svolte dai volontari per il costante aggiornamento del Piano Comunale delle Emergenze e per il Piano Neve e Ghiaccio.

Il Gruppo è ora stabilizzato su 45 volontari che il Consigliere comunale delegato alla Protezione Civile Davide Cantarutti ringrazia e a cui porge il plauso dell’intera comunità per la preziosa opera svolta. Il Gruppo ha proseguito anche nel 2015 le sue attività: il Coordinatore Gianfranco Mauri spiega che si tratta di tutte quelle attività di verifica e convalida sul campo, con perlustrazioni ma anche addestramenti in loco, per l’aggiornamento costante dei piani di emergenza, che includono anche il successivo aggiornamento dello specifico data-base del sistema informatico messo a disposizione dalla Protezione Civile della Regione e che consente la condivisione, anche alle strutture regionali e nazionali preposte alle operazioni di soccorso, delle informazioni inserite che, in tal modo, risultano aggiornate in tempo reale. Ogni cittadino può prenderne visione, rendendosi anche parte attiva nella segnalazione di eventuali informazioni, al seguente indirizzo internet: http://pianiemergenza.protezionecivile.fvg.it/municipalities/030026/sections/first.

Dal 2015 è stato inoltre attivato un servizio di monitoraggio del risentimento sismico sul territorio ogni qualvolta avvenga un evento di magnitudo superiore a 2,5 gradi Richter, nella nostra regione e nelle regioni contermini, Austria e Slovenia inclusa. Tali attività, in numero di 8 nel 2015, consentono all’Osservatorio Geofisico Sperimentale (sotto la cui regia e supervisione vengono effettuati) di disporre di informazioni ancora più dettagliate e complete, utili per l’affinamento degli algoritmi matematici di determinazione dei danni e, quindi, dell’indirizzamento dei soccorsi.

A quanto sopra esposto si sono affiancate le ordinarie attività di Protezione Civile, a tutela della incolumità delle persone e dei beni in occasione di eventi emergenziali.

A livello operativo da ricordare i 4 turni di 9 giorni ciascuno, effettuati dai volontari qualificati Anti Incendi Boschivi, per il servizio di prevenzione ed intervento Anti Incendio Boschivo nel Gargano (Puglia), effettuati nei mesi di Luglio e Agosto presso la Caserma di Jacotenente a Vico del Gargano (Foggia). Si ricordano anche le attività logistiche programmate, di rilevanza sociale, con due turni ogni mese, che vedono i volontari del Gruppo di Cividale coinvolti nei trasporti, dall’Ospedale di Udine alla sede di Palmanova della Protezione Civile regionale, del sangue cordonale donato dalle puerpere, nonché i trasporti dei generi alimentari del banco alimentare, ritirati dal deposito di Pasian di Prato a favore della Caritas di Cividale del Friuli. A queste, che sono le principali attività operative, vanno aggiunte tutte le costanti attività di manutenzione e le fondamentali attività di formazione, addestramento e simulazione, che rappresentano i 2/3 dell’attività complessiva.

Tutto questo evidenziando che di lavoro ce n’è tanto e in continuo aumento e il Gruppo è sempre alla ricerca di nuovi e volenterosi. Non è richiesta alcuna professionalità particolare che, se presente, è ovviamente gradita: la formazione è interna, a carico della struttura regionale di protezione civile ed è continua nel tempo. Gli interessati possono consultare l’apposita sezione sul sito internet del Comune di Cividale del Friuli o contattare l’Ufficio Comunale di Protezione Civile (tel. 0432 710453 e-mail protezione.civile@cividale.net), per conoscere le modalità di iscrizione.

Commenti (0)
Comment