Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

In crescita la reputazione on line della città

Società
03 luglio 2015

Il web entusiasta di Trieste

di Rosanna Ferfoglia
Dai siti internet ai social network: è boom per la promozione di immagine e turistica del capoluogo regionale.
CONDIVIDI
10458
Da sinistra: Kraus, Martini, Cosolini e Marchetto (ph. Comune di Trieste)
Società
03 luglio 2015 di Rosanna Ferfoglia

Trieste è uno degli unici esempi in Italia per qualità e quantità di gradimento nella consultazione web dei siti e dei canali social preposti all'attività promozionale della complessiva immagine della città. Da Discover Trieste, piattaforma-guida di informazioni sulla città, a #Trieste Social, progetto nato per relazionare le persone raccontando la città attraverso facebook, twitter, oltre al team e al social media manager del Comune di Trieste che implementano quotidianamente le informazioni ai cittadini sempre sugli strumenti social riguardo le numerose attività dell'Amministrazione. È uno dei dati emersi dalla  presentazione avvenuta a Palazzo Gopcevich, a cui hanno partecipato il sindaco Roberto Cosolini, la vicesindaco Fabiana Martini, l'assessore comunale allo Sviluppo e Attività Economiche e Sport, Edi Kraus, il Presidente  di Trieste Città Digitale (TCD), Enrico Marchetto, Giovanna Tinunin di #Trieste Social. Presenti, tra gli altri, anche Paolo Santangelo, Segretario Generale della Fondazione CRTrieste e Gabriella Kropf, Presidente del Consorzio PromoTrieste, il Social Media Manager del Comune, Christian Tosolin.

Il primo cittadino ha espresso soddisfazione per la crescita quantitativa dei flussi turistici a Trieste, in corso ininterrottamente da otto anni a questa parte. Lo rileva un dato: l'11% in più di presenze in città rispetto allo scorso anno, a dimostrazione che il settore turistico è uno dei fattori trainanti nello sviluppo economico ordinario..

“La percezione di chi è online mette in evidenza sotto diversi aspetti scelte e giudizi più graditi su Trieste – ha spiegato il Presidente di TCD, Marchetto nell'illustrare i risultati del report di Discover Trieste – a partire dai motori di ricerca come google o Tripadvisor, che rivelano la preferenza degli internauti per le informazioni 'relazionali' su tutto che riguarda la città, dai ristoranti, agli alberghi, a 'dove bere e mangiare' o 'dove dormire', basate appunto sulle recensioni di chi è già stato in un luogo. Molto gettonato anche 'booking.com'. In sostanza la tendenza è fidarsi di più di chi può testimoniare con la propria esperienza ciò che già vissuto. In particolare, per quanto concerne gli alberghi, i ristoranti e le cose da fare a Trieste, negli ultimi anni, sono più che raddoppiate le recensioni di utenti solo per gli alberghi, mentre per i ristoranti, negli ultimi quattro anni, sono state registrate 28 mila recensioni. I voti risultano medio-alti e superano anche quelli di altre città, come ad esempio Bologna. Tra i luoghi di maggiore attrattiva risultano al primo posto Piazza dell'Unità d'Italia (1.504 recensioni, voto medio 5, in una scala da 1 a 5), poi il Castello di Miramare (1.204 recensioni, voto medio 4,45, triplicata rispetto al 2013) e il Civico Museo della Risiera di San Sabba, seguiti dal Tram di Opicina e dalla Grotta Gigante. Medie alte rispetto a quella europea che segna il 4,9.

Nelle 'pagelle' di Discover Trieste, su 53 mila visitatori in quattro mesi di attività online sono almeno 5 le pagine sfogliate da ogni internauta e il tempo di percezione sul sito è di 3 minuti. Più della metà proviene dal 'mobile'. Con un tasso di rimbalzo del 35%. Un altro dato significativo è quello della 'pagina più vista', che è quella che tratta 'dove bere e mangiare', con 40 realtà presenti all'interno del sito su 300 totali. L'appello è di aderire per promuoversi, non costa nulla e la pubblicità avviene in 3 lingue. La seconda pagina più vista è quella di “Trieste now”, che si occupa dell'agenda di appuntamenti in città (tra le pagine più consultate: la mostra “La Grande Trieste” allestita al Salone degli Incanti). La pagina Facebook, con 30 mila 'like', registra  visite di 450 mila persone solo nell'ultimo mese; l'elemento social pesa per il 30% delle visite. In complesso, Discover Trieste è preferito dalle donne di fascia d'età compresa fra i 35-44 anni e fra i 35 e i 54. In crescita anche Twitter con 1.877 follower, 81 mila persone raggiunte. 

Commenti (0)
Comment