Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

La nuova sede di APT Gorizia

Attualità
28 dicembre 2012

Il futuro è adesso

di Andrea Doncovio
Soluzioni architettoniche innovative, massima attenzione alla sicurezza, elevata autonomia energetica. Il presidente Polli: «Pronti per le nuove sfide che ci attendono».
CONDIVIDI
1470
L'esterno della nuova sede di APT Gorizia
Attualità
28 dicembre 2012 di Andrea Doncovio Image

Le avveniristiche vetrate sembrano voler offrire la visuale migliore per chi da sempre è abituato a guardare lontano. E la nuova casa dell’Azienda Provinciale Trasporti di Gorizia ha tutte le carte in regola per essere lo scenario ideale in cui affrontare le principali sfide del futuro.

Completata in meno di un anno, la nuova sede sorge all’ingresso di Gorizia, in via Caduti di An Nasiryah, a fianco al deposito-officina e alle strutture annesse preesistenti (strutture per il personale viaggiante, uffici tecnici, distributore di gasolio, autolavaggio).

In questo modo trova completamento l’opera di realizzazione di unico compendio (Uffici-Deposito-Officina), voluta dal presidente di APT, Paolo Polli, finalizzata a ottimizzare la gestione, ad aumentare la produttività e a concentrare tutte le attività di APT con le strutture aziendali già esistenti nell’area.

«La realizzazione della nuova sede amministrativa – ha sottolineato Polli durante la cerimonia di inaugurazione – è avvenuta nel rispetto dei tempi e dei costi che ci eravamo prestabiliti, ponendo grande attenzione alla tutela ambientale e al risparmio energetico: tutte caratteristiche che, da sempre, contraddistinguono l’operato di APT Gorizia».

«Nella progettazione e nella successiva costruzione dei nuovi uffici – sottolinea l’ingegner Giulio Salateo, responsabile unico del Procedimento per APT – è stata data particolare attenzione sia agli aspetti architettonici, con la facciata continua e due corpi principali paralleli alle vie che circoscrivono la zona, sia alla sicurezza, attraverso l’utilizzo di serramenti a strato multiplo antisfondamento dotati di sensori di aperture delle ante, impianto antintrusione con rilevamento volumetrico e 4 telecamere esterne. Da sottolineare, infine, le soluzioni tecniche che permettono un’elevata autonomia dal punto di vista energetico: pannelli fotovoltaici, 28,3 kW a totale sostentamento dell’impianto di condizionamento/riscaldamento, rivestimenti e vetrate molto efficienti dal punto di vista energetico, illuminazione esterna a basso consumo, illuminazione degli uffici interni autoregolante in funzione della luce solare esterna, tamponamenti esterni con trattamento fotocatalitico».

Una struttura completa sotto ogni aspetto, osservata in silenzio dai mezzi della flotta APT parcheggiati nel rinnovato e ampliato piazzale. Tutti tasselli fondamentali di una grande squadra pronta a giocare un ruolo determinante nel futuro del trasporto pubblico.

 

Nuova sede: tutti i dettagli

Superficie totale dell’area: oltre 4.500 mq.

Superficie complessiva interna all’edificio: oltre 900 mq.

Ambienti piano terra: atrio, segreteria per due persone, ufficio presidente, ufficio organismo di vigilanza, sala riunioni, 4 uffici singoli e 1 doppio, sala distributori automatici di bevande, 3 servizi maschili, 3 servizi femminili, 2 servizi per disabili.

Ambienti primo piano: ufficio del direttore e della segretaria, 3 uffici doppi, 1 ufficio singolo, archivio, 2 servizi maschili, 1 misto femminile/disabili, terrazza-giardino da 160 mq.

Nel corpo aggiunto, raggiungibile dal piano terra con una rampa interna, sono ubicati i locali tecnici con il server (il vero e proprio cervellone di APT e di tutte le biglietterie) e tutti i macchinari degli impianti sulla copertura.

L’edificio è dotato di un ascensore interno e di un montacarichi che, dal corpo aggiunto, porterà al magazzino interrato di futura sistemazione.

 

Dati e protagonisti

Impresa realizzatrice: I.C.I. - IMPIANTI CIVILI E INDUSTRIALI - SOC. COOP. A R.L.

Costo complessivo dell’intervento: € 1.722.087,088

Tempi di esecuzione dei lavori: 298 giorni.

Responsabile unico del Procedimento per APT: ingegner Giulio Salateo.

Progetto esecutivo: Studio Associato architetto Barbara Pessina e ingegner Massimo Lanza.

Coordinamento della sicurezza in fase di progetto: ingegner Vittorio Bozzetto.

Direzione Lavori e Coordinamento della sicurezza in esecuzione dei lavori: Studio Tecnoprogetti s.r.l. nelle persone degli ingegneri Nicolò Fornasir e Paolo Delpin, assistiti dall’ingegner Riccardo Rigonat.

Commenti (0)
Comment